Al via la gara per la pista del Cipnes

Il percorso ciclabile di 3 chilometri e mezzo attraverserà la zona industriale

OLBIA. La maxi pista ciclabile con impianto fotovoltaico diventa sempre più vicina. Il Cipnes ha appena lanciato il bando per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori, per un totale di 5 milioni e 498mila euro, soldi arrivati al consorzio industriale attraverso i fondi Jessica della Comunità europea. La nuova pista ciclabile sarà realizzata lungo il vialone della zona industriale, dalla fine di via Dei Lidi fino a Sa Testa, a poche curve da Pittulongu. Sarà lunga 3 chilometri e mezzo e larga 4 metri. Un lungo tracciato riservato a ciclisti e amanti della corsa intervallato da aree di sosta e stazioni di bike sharing per biciclette elettriche. L’intero percorso sarà ricoperto da 18mila metri quadrati di pannelli fotovoltaici. L’energia prodotta dagli impianti di produzione energetico fotovoltaica consentirà al consorzio industriale di azzerare o comunque diminuire notevolmente la bolletta energetica consortile che in questi anni ha fatto registrare significativi aumenti sia a causa dei maggiori costi degli idrocarburi, sia per l’incremento dei consumi dovuti a implementazioni e migliorie nelle varie fasi del trattamento degli impianti di discarica e di depurazione. Inoltre gli impianti consentiranno di ottenere evidenti benefici ambientali, visto che saranno realizzati in aree urbanisticamente degradate e compromesse. In futuro la pista del Cipnes sarà unita alle altre che nasceranno in città. Il Comune ne ha già progettato una che collegherà la zona industriale con il centro città, attraverso via Escrivà. Una pista sarà poi creata tra il molo Brin e la rotatoria di via Roma, nell’ambito del nuovo lungomare. Invece a fine anno partiranno i lavori per la pista ciclabile che dal ponte di ferro arriverà fino al Michelucci e all’aeroporto, in questo caso nell’ambito dell’Iti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes