Olbia, turbativa d'asta per il Geovillage: arrestati Gavino e Fabio Docche

I due imprenditori sono accusati di turbativa d'asta. Il provvedimento del procuratore Capasso eseguito dalla guardia di finanza 

OLBIA. Gavino Docche e il figlio Fabio Docche sono stati arrestati questa mattina 10 maggio dalla guardia di finanza di Olbia e si trovano ora agli arresti domiciliari.

Il patron del Geovillage e il figlio sono accusati di turbativa d’asta. Il provvedimento disposto dal gip del tribunale di Tempio è sfociato a conclusione di una lunga indagine disposta dalla Procura di Tempio guidata dal procuratore capo Gregorio Capasso, cominciata un anno fa.

A fine aprile il tribunale fallimentare aveva dichiarato fallita la Real Effegì di Fabio Docche, società che aveva gestito fino al 2020 il mega complesso turistico alberghiero sportivo di zona industriale. I finanzieri di Olbia, coordinati dal comandante Carlo Lazzari, hanno messo sotto sequestro preventivo il Geovillage e altri beni per complessivi 60 milioni di euro.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes