La Nuova Sardegna

Olbia

Cessata attività

Monti, chiude la storica edicola: era l’unica in tutto il paese

di Giuseppe Mattioli
Monti, chiude la storica edicola: era l’unica in tutto il paese

In corso trattative con altri esercizi per la vendita dei giornali

23 marzo 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Monti Per cessata attività chiude l’unica edicola del paese. Il 22 marzo 2023 è un brutto giorno, da sottolineare in rosso sul calendario. Un segnale negativo per la comunità montina, che vede depauperato il suo potenziale sociale. La proprietaria, Paola Madeddu, dopo 12 anni di attività, abbassa la serranda, decisa a cambiare vita, a investire per il futuro con nuovi progetti.

A risentirne maggiormente sono le persone di mezza età e quelle più anziane, abituate al giornale cartaceo, magari poco avvezze alla nuova tecnologia, come i giovani, che grazie ai moderni telefoni cellulari sono collegati col mondo intero e sempre aggiornati. Per chi tutti i giorni si recava nell’edicola, nella centralissima via Roma, dove sono situati tutti i bar e alcuni esercizi commerciali, acquistare il quotidiano era un rito: pane, giornale, caffè. Uno stop che si spera possa essere solo contingente e che l’attività commerciale possa riprendere al più presto, magari con una nuova gestione. Nel frattempo, resta il problema di un paese, Monti e frazioni, che perde un servizio imprescindibile come la vendita dei quotidiani, soprattutto quelli locali che riportano le cronache del paese e del territorio. La proprietà, ha assicurato di aver preso contatti con alcuni esercenti, per verificare se hanno l’interesse a rilevare almeno la vendita dei quotidiani.

L’edicola in paese era una istituzione. Un pezzo di storia del paese Nel secolo scorso i quotidiani si acquistavano nella tabaccheria di zia Mariangela in via Vittorio Emanuele. Poi fu la volta della famiglia Pes-Tositori, che aprì una vera e propria edicola e ha mantenuto l’attività per 50 anni. Però i tempi cambiano e l’edicola ora è arrivata al capolinea.


 

In Primo Piano
L’emergenza

Ortopedie chiuse: tutti i pazienti si riversano nei pronto soccorso di Sassari e Cagliari

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative