La Nuova Sardegna

Olbia

Rigenerazione urbana

Ecco la nuova pista ciclopedonale di Tempio: affidati i lavori per 7,6 milioni

di Giuseppe Pulina

	Un rendering della nuova pista ciclopedonale 
Un rendering della nuova pista ciclopedonale 

14 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Tempio La città interviene sul suo assetto, si adegua alle nuove istanze urbanistiche e prova a modificare anche la destinazione d’uso di alcune vie e strutture. La rigenerazione urbana è da anni uno degli ambiti d’intervento dell’amministrazione, tant’è che le è stato dedicato anche un assessorato al momento affidato alla vicesindaca Anna Paola Aisoni.

Proprio dall’assessorato alla Rigenerazione urbana arriva la comunicazione che sono stati affidati i lavori per la realizzazione di una pista ciclopedonale che attraverserà alcune delle vie più caratteristiche della città. Un’opera attesa da molti tempiesi e, come spesso accade in questi casi, non altrettanto apprezzata da chi suggerirebbe altre priorità in materia di lavori pubblici.

La nuova pista riservata a ciclisti e pedoni ridisegnerà il bordo stradale della panoramica di via Caduti di Curragghja, Rinaggiu e viale San Lorenzo, tre degli spazi verdi della città, destinatari anche di altri interventi. Ecco qualche dato sull’opera la cui realizzazione è stata affidata all’impresa Ppt di Luogosanto, mentre il progetto è stato coordinato dallo Studio Solmona e Ip Ingegneria. Si attingerà ai fondi Pnrr per un importo di 7 milioni e 589mila euro. Come è prevedibile, i tempi per il compimento dell’opera potranno dipendere dall’inizio effettivo dei lavori.

«L’infrastruttura – spiega Aisoni – godrà del vantaggio della posizione, impreziosita dall’ambiente in cui è collocata, che ne rappresenterà il valore aggiunto, dando sviluppo a quella che è già la naturale vocazione dell'area, scelta da tanti cittadini per la pratica dell’attività fisica all'aperto». Nel compendio di Rinaggiu stanno, in effetti, per essere completati i lavori per l’impianto sportivo multidisciplinare. Anche di questo tiene conto la chiosa finale della vicesindaca: «In linea con gli obiettivi del programma di rigenerazione urbana, che prevedono strutture e servizi al cittadino e il complessivo miglioramento del benessere e della qualità della vita, il progetto della pista ciclopedonale persegue il doppio scopo di incentivare l’attività fisica e di renderla particolarmente godibile sul piano del contesto paesaggistico».

Farà in un certo senso il paio con il percorso ciclopedonale di Mantelli, dal quale si distinguerà per il verde e la cornice di alberi che renderanno più invitante il tracciato.

In Primo Piano
Trasporti

Aeroitalia saluta Alghero: «Costi troppo alti impossibile proseguire»

di Claudio Zoccheddu
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Le nostre iniziative