La Nuova Sardegna

Olbia

Nomine e ambiente

Area marina di Tavolara: Atzori rinuncia alla direzione, è il turno di Leonardo Lutzoni

di Serena Lullia
Area marina di Tavolara: Atzori rinuncia alla direzione, è il turno di Leonardo Lutzoni

Il dirigente all’Urbanistica di Santa Teresa, alla guida dell’Amp di Capo Testa, deve decidere se accettare l’incarico

13 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia L’area marina protetta di Tavolara - Punta Coda Cavallo aspetta paziente il suo nuovo direttore. Il vincitore del concorso per prendere il timone dell’ente gestito dai comuni di Olbia, Loiri Porto San Paolo e San Teodoro ha rinunciato. Fabrizio Atzori, arrivato primo nella selezione per titoli e colloquio, ha scelto di restare alla guida del parco geominerario e storico della Sardegna, per il quale ha firmato il contratto nell’aprile di quest’anno. È adesso il turno di Leonardo Lutzoni, dirigente del settore Urbanistica del comune di Santa Teresa e direttore dell’Amp di Capo Testa – Punta Falcone. Lutzoni avrà adesso una settimana di tempo per decidere se accettare il prestigioso incarico a Olbia.

Il curriculum Lutzoni, classe 1984, è laureato in Pianificazione e Politiche per l’ambiente con 110 e lode. Master europeo in Pianificazione e Politiche per la città all’università di Barcellona, dottorato di ricerca in Tecnica urbanistica al dipartimento di Ingegneria civile edile e ambientale della facoltà di Ingegneria dell’università di Roma “La Sapienza”. Autore e coautore di diverse pubblicazioni, è stato responsabile del servizio tecnico del comune di Calangianus (settori Urbanistica, Edilizia Privata, Lavori Pubblici, Ambiente, Manutenzioni) e assistente al Rup per il comune di Telti. Lutzoni è arrivato immediatamente dopo Atzori nella graduatoria finale per l’Amp di Tavolara, a un solo punto. Si aspetta la sua decisione ufficiale.

La rinuncia Certa invece la rinuncia di Atzori. «Dopo giorni di riflessione trascorsi ad analizzare la situazione sono arrivato ad una decisione – ha scritto Atzori sul suo profilo Facebook –. Ho depositato la comunicazione di come non accetterò la carica di direttore generale del Consorzio di gestione dell’ Area marina protetta Tavolara, ma resterò direttore generale al Parco geominerario storico ambientale della Sardegna. Il mio più grande augurio ed in bocca al lupo a chi andrà a capo della gestione, al consorzio e ai fruitori, per anni e anni di simbolo di vitalità e brillantezza, cosi come li ha avuti dalla sua istituzione essendo stata l’ Amp un faro per tanti di noi, manager dell’ambito marino costiero».

In Primo Piano
La testimonianza

«Sfinito dopo 10 ore di fuoco», Franco Casula a Orotelli racconta la guerra impari dei Forestali

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative