La Nuova Sardegna

Olbia

Sicurezza

Nel centro storico di Olbia un furto ogni notte

di Marco Bittau
Nel centro storico di Olbia un furto ogni notte

Lunedì i ladri sono entrati nel ristorante “Il gambero” in via La Marmora

09 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia Un furto al giorno e il centro storico si ritrova ancora a fare i conti con l’emergenza ordine pubblico. Ammesso che emergenza si possa chiamare una banda scalcagnata di ladruncoli dilettanti che si accontentano di rubare pochi euro sfondando una porta o una finestra. Fosse un caso isolato passerebbe quasi inosservato, ma un furto al giorno diventa un problema. Un allarme sociale per chi vive e lavora nel quartiere.

Così la scorsa notte è stato il turno del ristorante “Il gambero”, in via La Marmora, a due passi da piazza Matteotti. Magrissimo il bottino: pochi spiccioli rimasti per sbaglio nella cassa. Sì, perché i ladri – non proprio “maestri del crimine” – come al solito hanno pensato bene di fare il colpo la notte di lunedì, giorno di riposo settimanale, quando il ristorante è chiuso e la cassa vuota. Più o meno quanto accaduto l’altro ieri al Nuraghes store di via Fausania e in precedenza al Mary caffè bistrot di piazza Regina Margherita e all’erboristeria Bucciero nel corso Umberto. Quattro attività che si trovano in un fazzoletto di poche decine di metri l’una dall’altra.

Non sembrano esserci dubbi sul fatto che tutti i furti siano addebitabili a un’unica banda – la “banda degli spiccioli” – che non si allontana troppo da casa e che usa sempre la stessa tecnica. Almeno due persone, forse tre, molto probabilmente olbiesi, abbastanza sprovvedute da parlare durante il raid e da entrare sempre nel campo di visibilità delle telecamere della videosorveglianza.

Soprattutto nell’ultimo colpo, quello al ristorante “Il gambero” in via La Marmora, è difficile pensare che i ladri (si tratterebbe di due persone) siano sfuggiti alle telecamere, presenti in numero consistente viste le abitazioni e i bed&breakfast di nuova costruzione o ristrutturazione. Telecamere oppure no, resta il fatto che anche via La Marmora è rientra nel groviglio di vie e vicoli intorno a piazza Matteotti e piazza Mercato, due zone a rischio dal punto di vista dell’ordine pubblico.

Di fronte ai furti, agli atti di vandalismo e al traffico di stupefacenti, il Comune di Olbia sta cercando di porre rimedio imponendo un giro di vite sulla vendita di bevande alcoliche nei tanti minimarket che restano aperti fino a tarda sera. Il resto lo fanno le forze dell’ordine, che da qualche tempo hanno ripreso a pattugliare con più regolarità e anche con un certo impegno di uomini e mezzi le vie del centro storico.

In Primo Piano
Squadra Mobile

Sassari, maxi blitz antidroga: 22 indagati e un arresto per marijuana e ketamina

Video

Sassari, Giuseppe Conte al mercato di piazzale Segni: "In Europa per opporci all'austerity e proteggere i lavoratori"

Le nostre iniziative