La Nuova Sardegna

Olbia

L’evento

Inaugurata la Fiera nautica di Sardegna 2024


	Il taglio del nastro con le autorità (foto servizio Vanna Sanna)
Il taglio del nastro con le autorità (foto servizio Vanna Sanna)

Fino al 5 maggio alla Marina di Porto Rotondo 180 imbarcazioni, 156 espositori e 140 stand

01 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Olbia Il tradizionale taglio del nastro ha inaugurato la terza edizione della Fiera nautica di Sardegna, l’evento legato al mondo del diportismo che si svolgerà da oggi fino al 5 maggio alla Marina di Porto Rotondo, con la presenza di 180 imbarcazioni, con 156 espositori in 140 stand. Un appuntamento di profilo internazionale, con la valorizzazione di un comparto che in Sardegna conta numeri di livello assoluto. A dimostrazione dell’importanza del settore, all’inaugurazione della rassegna erano presenti Giuseppe Meloni, vicepresidente della Regione e assessore al Bilancio e Programmazione e Franco Cuccureddu, assessore regionale al Turismo. Insieme a loro Settimo Nizzi, sindaco di Olbia e Gianni Sarti, presidente del Cipnes Gallura, con accanto Gregorio Capasso, procuratore capo del tribunale di Tempio.

«Siamo qui a inaugurare la terza edizione della Fiera nautica di Sardegna, un settore importante in Sardegna e soprattutto in Gallura, comparto cresciuto anche durante periodo della pandemia, a dimostrazione del suo ruolo trainante», ha detto Sarti. «La nostra è una grande scommessa iniziata circa 20 anni fa, quella di creare un primato in questo settore, e stiamo lavorando insieme all’Università di Sassari e Cagliari perché il mercato della costruzione di imbarcazioni e la loro vendita possa rappresentare un volano per la crescita economica e sociale dell’intera Sardegna», ha ribadito Settimo Nizzi, sindaco di Olbia.

La Regione ha confermato la sua presenza con il vicepresidente, Giuseppe Meloni. «La presidente Todde, tramite me, trasmette la vicinanza della Regione per un settore dell’economia che si sviluppa, l’importanza della nautica è quella di saper dare valore aggiunto a tutte le attività collegate a terra, una locomotiva per la Gallura e la Sardegna – ha spiegato Meloni -. Vogliamo lavorare con Comune, Cipnes e tutte le istituzioni per migliorare questi eventi, segnando l’avvio della stagione turistica».

«Il mondo della nautica ha avuto una forte evoluzione e il mio pensiero va a Carmine Sanna, con cui 23 anni fa fondai la Rete dei porti, che ha diretto i più importanti porti italiani, fino a Porto Cervo, dopo Capri e Santa Maria di Leuca e che ha avuto la grande intuizione di aggregare l’offerta, con 16 porti della Sardegna, dando valore al nostro prodotto – ha sottolineato Franco Cuccureddu, assessore regionale al Turismo -. La nautica è il segmento dell’offerta turistica sarda col target più elevato, la Sardegna è la prima destinazione mondiale per il segmento dei maxi e giga yacht, sui 100 yacht più grandi del mondo almeno 75 transitano in queste acque, e puntiamo sulla cantieristica di alto livello, con i tre grandi poli che si consolidano con Olbia, Cagliari e Arbatax».

In Primo Piano
Emergenza

Siccità, nuove restrizioni. Ambrogio Guiso: «Un massacro per le campagne»

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative