La Nuova Sardegna

Olbia

La svolta

San Pantaleo, ritorna a casa il mercatino delle polemiche

di Marco Bittau
San Pantaleo, ritorna a casa il mercatino delle polemiche

I commercianti hanno presentato un piano di sicurezza ed evacuazione. Gli stand sono ridotti a 57, il 12 giugno la delibera in consiglio comunale

07 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia. Adesso è ufficiale: lo storico mercatino estivo del giovedì ritorna a San Pantaleo. Dopo un lungo braccio di ferro tra il Comune di Olbia e i commercianti ambulanti, l’Associazione mercato di San Pantaleo ha chiesto e ottenuto il trasferimento dalla sede provvisoria di via Poletti, in città, a quella storica tra le viuzze del fascinoso borgo di granito. La delibera – proposta dall’assessore alle Attività produttive Marco Balata – è pronta e sarà esaminata e votata il prossimo 12 giugno dal consiglio comunale. È evidente che sarà una delle grandi novità dell’estate 2024. Si chiude, infatti, una pagina nera che aveva portato alla cancellazione dal borgo di una delle manifestazioni turistiche più care ai turisti che affollano Olbia, Porto Rotondo e la Costa Smeralda da giugno a settembre.

Naturalmente, l’operazione non è stata indolore. Soprattutto superare i problemi di sicurezza legati al vecchio caotico format del mercatino non è stata un’impresa facile. Si parte da una inevitabile riduzione degli stalli che ospitano gli stand di vendita e in virtù di questo l’Associazione mercato di San Pantaleo lo scorso 28 maggio ha presentato al Comune di Olbia un piano di emergenza ed evacuazione redatto da un tecnico abilitato. Si tratta di un piano che prevede e individua le misure di prevenzione e protezione adeguate alla gestione della sicurezza per lo svolgimento del mercato all’aperto a San Pantaleo. Tutto secondo le norme di legge vigenti. Nel dettaglio, gli stalli disponibili nel “nuovo” mercatino del giovedì saranno 57 e ciascuno avrà una superficie di 12 metri quadrati. L’associazione dei commercianti ambulanti di San Pantaleo, da parte sua, si assumerà la responsabilità di attuare le misure di prevenzione previste nel piano di sicurezza necessarie per lo svolgimento del mercato stagionale che, in quanto tale, può svolgersi ogni giovedì dal 1 maggio al 15 ottobre.

Significa che se il consiglio comunale approverà la delibera la delibera – e sinceramente non si capisce perché non dovrebbe – il mercato potrà riaprire i battenti il primo giovedì utile, non appena compiuti i necessari adempimenti amministrativi. Sicuramente soddisfatti i commercianti dell’Associazione mercato di San Pantaleo, che da tempo lavoravano per ricucire lo strappo con il Comune di Olbia. Una mediazione pagata anche a caro prezzo con la perdita per strada di una parte degli operatori, l’ala più intransigente in una ipotetica divisione tra falchi e colombe. Un sacrificio forse inevitabile per assicurare il ritorno del mercatino a San Pantaleo.

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative