La Nuova Sardegna

Oristano

AIDOMAGGIORE

I ladri nel cantiere comunale

Ancora un furto nelle campagne, rubati un’autoclave e attrezzi vari

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





AIDOMAGGIORE. Continuano i furti nelle campagne tra Aidomaggiore e Sedilo. Questa volta l'obiettivo dei soliti ignoti è stato il cantiere comunale della zona archeologica di S'Anile. I malviventi hanno portato via un autoclave e diversi attrezzi per un valore di alcune migliaia di euro. Il furto è stato messo a segno due notti fa ed è stato favorito dal fatto che la zona è poco frequentata.

Il deposito del Comune di Aidomaggiore è situato a ridosso della zona archeologica dove sono in corso degli scavi. Secondo quanto è stato accertato, dai carabinieri di Aidomaggiore, i ladri hanno forzato un lucchetto del portone e si sono introdotti nel deposito. Dopo aver fatto razzìa di oggetti ed attrezzi da lavoro i malviventi hanno portato via anche un autoclave. Sono poi andati via senza essere visti da alcuno.

Il furto è stato scoperto la mattina successiva quando uno degli addetti del Comune si è recato al lavoro. Ha trovato il portone aperto scoprendo così l'incursione dei ladri. L'amministrazione comunale ha presentato ora una denuncia contro ignoti ai carabinieri della stazione di Aidomaggiore.

Purtroppo non accennano a diminuire i furti ai danni delle aziende nell'alto Oristanese. Non c'è giorni che i ladri, forse anche spinti dalla grave crisi economica, non prendano di mira un'azienda zootecnica o una attività agricola. Oltre agli animali e al formaggio sono spariti soprattutto attrezzi da lavoro. Spesso gli agricoltori non presentano più nemmeno la denuncia alle forze dell'ordine. (e.s.)

In Primo Piano
L’approfondimento

La trincea dei sindaci contro lo spopolamento, Nughedu San Nicolò lotta per non scomparire

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative