«Quei 31 voti non sono pochi: certificazioni servono a evitare iscrizioni sospette»

Si è molto ironizzato sui numeri che hanno portato alla scelta del movimento con le Comunarie: Patrizia Cadau ha vinto con 31 voti contro i 28 di Lucia Tomasi: «Non è una scelta poco rappresentativa...

Si è molto ironizzato sui numeri che hanno portato alla scelta del movimento con le Comunarie: Patrizia Cadau ha vinto con 31 voti contro i 28 di Lucia Tomasi:
«Non è una scelta poco rappresentativa - spiega Patrizia Cadau -. Noi abbiamo un sistema di regole. Per votare bisogna essere iscritti certificati. Per le Comunarie potevano votare solo gli iscritti al 30 giugno 2016. Questo perché? Si levano le possibilità di caricare il voto con gente che con il movimento non ha nulla a che fare, che voterebbe una persona solo perché parente o amico. A ridosso del voto ci può essere un boom di iscrizioni che può condizionare il voto. I certificati al 30 giugno 2016 non potevano sapere che Patrizia Cadau sarebbe stata una delle candidate».
WsStaticBoxes WsStaticBoxes