«Se non firmate peggio per voi»

Usai (Cisl) difende l’accordo che concede 4 euro al giorno ai vigili e critica l’assemblea dei dipendenti

ORISTANO. «Io rispetto tutte le opinioni ma l’assemblea deve anche assumersi le sue responsabilità e se hanno deciso di non firmare il contratto integrativo sappiano che tutto slitterà di un anno e nessun dipendente comunale riceverà nuove indennità e non ci saranno nemmeno quelle progressioni orizzontali che da anni sono ferme». Salvatore Usai, segretario provinciale della Funzione pubblica della Cisl difende la scelta sue e dei colleghi di Cgil e Uil che hanno siglato il pre-accordo per il contratto integrativo che contiene la contestatissima indennità di servizio esterno per i vigli urbani, fissata a quattro euro al giorno e non all’ora come erroneamente scritto ieri. Accordo che venerdì, l’assemblea dei lavoratori ha bocciato con un solo voto contrario, quello del comandante dei vigili, Giuseppe Raschiotti. Durante l’assemblea è stato ricordato che una indennità così sottrarrebbe risorse alle progressioni orizzontali che riguardano la maggioranza dei dipendenti comunali, che sono 220, mentre favorirebbe solo la categoria della polizia locale, composta da 35 lavoratori. Giancarlo Deligia, che per anni è stato rappresentante dell’Usb, spiega: «Facendo così si rischia di mettere le categorie contro: l’assemblea, invece, vorrebbe bilanciare e fare in modo che a quelle risorse possano accedere tutti i lavoratori». Era stato proprio il rappresentante dell’Usb all’interno della rsu, Emiliano Sanna, a proporre di portare l’indennità a due euro e mezzo, in maniera che la somma complessiva passasse da 7mila a 15 mila euro. Proposta respinta dall’amministrazione, rappresentata durante le trattative dal segretario generale, Luigi Mele, che in veste di presidente della delegazione trattante aveva spiegato di avere un mandato per non scendere al di sotto della soglia dei 4 euro giornalieri. Di diverso avviso è invece il segretario della Cisl. Salvatore Usai spiega: «la contrattazione è stata fatta. L’assemblea avrebbe voluto limitare l’indennità per i vigili a un solo euro al giorno contro i 5 proposti dall’amministrazione comunale. Siamo arrivati a 4 euro e su quello ci siamo accordati. Del resto, tutte le economie che ci saranno su quell’indennità andranno a incrementare il fondo delle progressioni orizzontali». Nel frattempo l’assemblea dei dipendenti ha annunciato la presentazione di un documento con il quale chiederanno ai sindacati confederali di non siglare l’accordo definitivo e contemporaneamente, di riaprire le trattative. «Vogliamo un bilanciamento delle risorse» concludono di dipendenti comunali.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes