Sedilo, cassette postali nel mirino dei vandali

SEDILO. Finito l'accanimento contro i presepi rionali, a Sedilo ha preso piede un'altra pratica di dubbio gusto. Nei giorni scorsi qualcuno si è divertito a far scoppiare dei petardi all'interno...

SEDILO. Finito l'accanimento contro i presepi rionali, a Sedilo ha preso piede un'altra pratica di dubbio gusto. Nei giorni scorsi qualcuno si è divertito a far scoppiare dei petardi all'interno delle cassette delle lettere affisse all'esterno delle abitazioni. Nel giro di poco tempo si sono verificati almeno cinque casi. A prescindere dal danno economico, modesto, è il gesto gratuito a indisporre i cittadini, già indignati per gli atti teppistici ai danni delle rappresentazioni della Natività compiuti in giro per il paese nella notte fra il 24 e il 25 dicembre. In alcune circostanze, inoltre, la deflagrazione ha provocato lo spavento dei proprietari delle cassette prese di mira e persino dei vicini. Una donna ha raccontato di trovarsi nel giardino di casa nel momento in cui è saltata in aria la sua cassetta postale. Dapprima ha udito il cigolio dello sportellino superiore che veniva sollevato e poi qualcuno allontanarsi velocemente. «Dopo pochi istanti – ha raccontato la proprietaria – ho sentito il botto. All'inizio avevo pensato che fosse stato fatto scoppiare per strada, come accade abitualmente durante queste festività. Ma una volta uscita a controllare ho visto la cassetta sull'asfalto, sbalzata lontano dalla forza d'urto della deflagrazione. «In altri casi il manufatto è andato completamente distrutto e ai proprietari non è rimasto altro da fare che rimuoverlo. Secondo molti residenti è opera di ragazzini e la stessa ipotesi viene estesa agli autori dei danneggiamenti ai presepi allestiti in piazza di chiesa, nella centrale via Carlo Alberto e in altre zone. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes