Processo derivati con la Bnl: intesa per non aspettare l’appello

ORISTANO. Mutui il cui tasso era regolato da una scommessa, fra il Comune e la banca, relativa all'andamento delle speculazioni sui mercati finanziari. Contratti derivati da movimenti di mercato su...

ORISTANO. Mutui il cui tasso era regolato da una scommessa, fra il Comune e la banca, relativa all'andamento delle speculazioni sui mercati finanziari. Contratti derivati da movimenti di mercato su cui un ente locale non può avere alcuna influenza, con il rischio di ritrovarsi a perdere milioni di euro, illusi dalla prospettiva di un facile guadagno. La vicenda dei muti da 29 milioni di euro fondati sui derivati, che ha tenuto il Comune e la Bnl in lite per 10 anni, va definitivamente in soffitta. La Giunta comunale ha infatti deciso di approvare la proposta della BNL di rinunciare al giudizio di appello (il processo è in corso a Roma, prossima udienza a novembre), ricevendo in cambio 12 mila euro come contributo alle spese legali sostenute. Il processo si interrompe, e restano valide le decisioni delle sentenze di primo grado: contratti annullati, dunque, con il Comune che evita il rischio di perdere cifre stratosferiche ogni anno fino al 2026 per i contratti stipulati dall'amministrazione Barberio nel 2005. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes