Magomadas, sigilli all'impianto dei fanghi della Geco

La magistratura spegne i macchinari. Accolte le richieste dei residenti di Magomadas, Tresnuraghes, Tinnura e Flussio

MAGOMADAS. L’impianto della società Geco, dove vengono trattati e smaltiti reflui da depurazione, è chiuso da stamane 14 luglio. Non le ferie, ma un provvedimento della magistratura ha messo a tacere i macchinari e probabilmente anche le proteste della maggior parte dei residenti di Magomadas, Tresnuraghes, Tinnura e Flussio che ora vedono accolte le loro richieste.

Da tempo sollecitavano infatti la chiusura dell’impianto dei fanghi, tanto da essersi spinti sino a presentare un ricorso al Tar che però non aveva annullato la determina dei dirigenti della Provincia che, nel 2018, avevano dato il via libera all’installazione della Geco.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes