Niente pluriclassi, ma ora mancano insegnanti

LACONI. Scongiurate le pluriclassi nella scuola primaria, si attende ora la nomina dei docenti. Dopo le battaglie promosse dall’amministrazione comunale e dalle famiglie nei mesi scorsi, si è dunque...

LACONI. Scongiurate le pluriclassi nella scuola primaria, si attende ora la nomina dei docenti. Dopo le battaglie promosse dall’amministrazione comunale e dalle famiglie nei mesi scorsi, si è dunque riusciti a evitare la formazioni di classi con alunni di varie età, che, in considerazione dell’emergenza sanitaria, non avrebbero potuto garantire il giusto distanziamento all’interno delle aule. Un rischio scongiurato per l’ennesima volta, sottolinea il sindaco Anna Paola Zacheddu che attraverso una nota ufficiale ha portato la vicenda a conoscenza dei cittadini. «Per l’importanza fondamentale che riveste la difesa dell’istruzione pubblica nel territorio – scrive la sindaca –, con grande soddisfazione vogliamo informarvi che concludiamo il nostro mandato riuscendo a scongiurare per l’ennesima volta la presenza della pluriclasse nella scuola primaria. Abbiamo assicurato che sul tema avremo vigilato e abbiamo avuto rassicurazione già da tempo che avremo evitato la pluriclasse, ma abbiamo avuto la vera ufficialità solo nei giorni scorsi».

Capitolo chiuso per un verso, ma ancora aperto per un altro aspetto che andrà comunque affrontato e risolto nel più breve tempo possibile. «È stato un processo più lungo, tortuoso ed estenuante del solito, a causa dei noti problemi e per la situazione generale. Abbiamo ottenuto – spiega ancora la sindaca – l’organico necessario affinché si possa sdoppiare la classe in terza e quinta elementare e siamo riusciti a ottenere un organico aggiuntivo per via della situazione di emergenza sanitaria». Non tutti i tasselli della vicenda sono però ancora al loro posto, come la stessa Anna Paola Zaccheddu conferma: «La lotta non finisce ancora; infatti non abbiamo al momento avuto le nomine dell’organico assegnato e siamo ancora senza docenti, senza insegnanti di sostegno e senza collaboratori scolastici. Tutto ciò non può e non deve essere accettato. Pertanto continueremo a rivendicare che l’organico aggiuntivo assegnato venga nominato al più presto».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes