L’indignazione corre sui social

Tutta la vicenda ha preso piede nella serata di lunedì, quando un utente del socialnetwork Facebook ha pubblicato nel suo profilo una foto del discusso cartello, e altri, aruota, hanno confermato la...

Tutta la vicenda ha preso piede nella serata di lunedì, quando un utente del social

network Facebook ha pubblicato nel suo profilo una foto del discusso cartello, e altri, a

ruota, hanno confermato la sua presenza. In pochi minuti si sono moltiplicate le

reazioni e i commenti, e si è chiarito che non si trattava di divieti affissi dal Comune.

Nella tarda mattinata di martedì, tuttavia, il post con relativa foto è stato cancellato da

Facebook e ora non è più visibile.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes