Focolaio nell’ospizio parrocchiale sei contagiati tra gli anziani ospiti

SEDILO. Il coronavirus è riuscito a farsi strada anche nella casa di riposo gestita dalla diocesi di Alghero-Bosa. Tutto ciò accade sebbene da dieci mesi non fossero autorizzate le visite di...

SEDILO. Il coronavirus è riuscito a farsi strada anche nella casa di riposo gestita dalla diocesi di Alghero-Bosa. Tutto ciò accade sebbene da dieci mesi non fossero autorizzate le visite di familiari e parenti all’interno della struttura per tentare di tenere l’epidemia fuori dalla porta e tenere al sicuro gli ospiti. Probabilmente il virus è stato veicolato da un’operatrice socio-sanitaria, fatto purtroppo non infrequente in tutti questi mesi.

Il focolaio coinvolge almeno un operatore e, al momento, sei anziani, alcuni con sintomi. Per uno di loro ieri si è reso necessario il ricovero in ospedale. Appena scoperta l’infezione, la casa di riposo è stata sanificata e i pazienti positivi sono stati isolati dal resto del gruppo, che conta circa una ventina di utenti. Secondo quanto si è appreso anche nove dipendenti starebbero trascorrendo il periodo di quarantena all’interno dell’ospizio Sacro Cuore. Preoccupa anche l’evoluzione dei contagi in paese, che passate le feste si è trovato a fare i conti con un’impennata dell’epidemia. Secondo i dati comunicati dal Comune le persone contagiate sono nove, ma si teme possano aumentare. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes