Messe e riti per i giorni di Pasqua

I momenti religiosi tra Santa Maria Assunta e il Sacro Cuore

CABRAS. La comunità cattolica, pur con le forti restrizioni, si prepara a vivere le celebrazioni e i tradizionali riti della Settimana Santa. Oggi, Giovedì Santo, si celebrerà la messa in Coena Domini: alle 17 nella chiesa del Sacro Cuore, più tardi alle 18.30 nella pieve di Santa Maria Assunta, dove, al termine della funzione, è in programma il rito de s’Incravamentu ovvero della crocifissione di Gesù a opera delle due confraternite dello Spirito Santo e del Rosario.

In serata, ci sarà la veglia, che, in considerazione del coprifuoco, previsto per le 22, sarà più breve del solito e durerà 45 minuti: inizierà alle 20 nella Chiesa del Sacro Cuore e alle 21 a Santa Maria, in modo che tutti i fedeli possano far ritorno alle loro case con tranquillità.

Domani, Venerdì Santo, al mattino alle 7.30 è prevista la Via Crucis nella pieve di Santa Maria, mentre la sera si celebrerà in entrambe le parrocchie la Messa della passione: inizierà alle 17 al Sacro Cuore, alle 18.30 a Santa Maria. Qui, al termine della funzione si terrà il rito de s’Iscravamentu, la deposizione di Gesù dalla croce. Nella chiesa del Sacro Cuore, i due riti della crocifissione e della deposizione avranno luogo entrambi venerdì, alle 12 e alle 20.

Sabato sera inizierà la celebrazione della Pasqua con la veglia, che in entrambe le parrocchie comincerà alle 20 e terminerà entro le 21.45. Domenica, infine, le messe di Pasqua: alle 7.30, 9.30 e 19.30 al Sacro Cuore, alle 8, 11 e 18.30 a Santa Maria. I fedeli potranno entrare in chiesa soltanto rispettando le regole anticontagio. Anche quest’anno non ci sarà la Processione de S’Incontru. (p.camedda)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes