Sabato attivato il punto vaccinale del Guilcer

GHILARZA. Cento posti a sedere, quattro postazioni per il controllo della documentazione e altrettante per le inoculazioni; l'infermeria provvista di bombole d'ossigeno, pallone Ambu per la...

GHILARZA. Cento posti a sedere, quattro postazioni per il controllo della documentazione e altrettante per le inoculazioni; l'infermeria provvista di bombole d'ossigeno, pallone Ambu per la rianimazione, saturimetro e defibrillatore e, all'ingresso, termoscanner per la rilevazione della temperatura: il centro vaccinale è pronto per ricevere i primi 300 utenti del Guilcier non ancora immunizzati. Per l'apertura è confermata la data del 26 giugno, che sarà dedicata alle persone fragili residenti nei nove paesi della zona. Per semplificare le operazioni e regolare l'afflusso, gli arrivi saranno scaglionati in base ai centri di provenienza degli utenti che nei giorni scorsi si sono prenotati nei comuni di residenza. Il punto vaccinale allestito nella palestra della scuola media aprirà alle 10,30 e accoglierà per primi i cittadini di Aidomaggiore e Abbasanta. Dalle 11,15 alle 11,45 toccherà ai residenti di Ghilarza, Paulilatino e Boroneddu, dopodiché sarà il turno degli utenti di Norbello, Sedilo, Soddì e Tadasuni. Dopo una lunga attesa e le proteste degli amministratori, preoccupati per le categorie a rischio ancora scoperte, l'hub territoriale può aprire i battenti». (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes