Assemblea di Fratelli d’Italia «Vogliamo una coalizione unita»

ORISTANO. Pensa in grande, Fratelli d’Italia, e il prossimo obiettivo politico più importante sono le Comunali del 2022. Sabato si è tenuta l’assemblea provinciale degli iscritti, alla presenza del...

ORISTANO. Pensa in grande, Fratelli d’Italia, e il prossimo obiettivo politico più importante sono le Comunali del 2022. Sabato si è tenuta l’assemblea provinciale degli iscritti, alla presenza del deputato cagliaritano Salvatore Deidda. Il portavoce provinciale Francesco Mura, consigliere regionale e sindaco di Nughedu Santa Vittoria, ha tracciato il percorso che vorrebbe portare il partito a diventare forza egemone in città. Fatto già confermato, nei numeri del consiglio comunale, ma che deve essere ancora sancito dagli elettori. Mura ha fatto appello all’unità del centro destra, ma non ha risparmiato stoccate al Partito Sardo d’Azione, alleato in regione e all’opposizione a Oristano. «Il nostro obiettivo è l’unità del centro destra e possiamo ancora sperare che accada. Non abbiamo mai risposto alle provocazioni del capogruppo sardista in Comune (Danilo Atzeni, ndr) e abbiamo taciuto quando un rappresentante del Psd’Az (il segretario cittadino Simone Prevete, ndr), peraltro contestato dai suoi stessi iscritti, ha lanciato appelli all’unità del centro destra da un tavolo a cui noi non eravamo stati invitati e che rappresentava solo il centro, non la destra. L’accordo si può raggiungere, ma deve trattare chi è in grado di farlo e chi non soffre della sindrome da comunicato stampa precoce. Saremo protagonisti alle comunali, dove il nostro vero rivale sarà un centro sinistra, in cui metto anche i 5 Stelle, moribondo e che solo noi possiamo risvegliare». Sul tema è tornato anche il sindaco Andrea Lutzu alla sua prima uscita di partito. «Il centro destra sa come farsi male, quando si divide, ma se saremo uniti andremo bene in tutte le competizioni. Se il centro destra unito venisse riconfermato, sarebbe una prima volta per Oristano. Del sindaco parleremo più avanti, io sono pronti a farmi da parte e a tornare soldato semplice». All’assemblea hanno preso parte una cinquantina di persone, duecento i tesserati in tutta la provincia e quarantadue gli amministratori, con volti noti come il consigliere d’amministrazione di Abbanoa Salvatore Ledda o amministratori di Ghilarza, Bosa e Cabras, con l'assessore comunale al Bilancio Angelo Angioi e l'ex assessora all'Urbanistica Federica Pinna. Mura ha annunciato che la composizione del coordinamento provinciale e la nomina di un nuovo coordinatore.(dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes