Festa al campo Tharros per gli eroi di Tokyo

ORISTANO. Il Comune si prepara a festeggiare mercoledì sera al campo Tharros i suoi olimpionici, ma intanto fa storcere il naso a qualcuno la spesa che sarà affrontata dall'amministrazione per l'orga...

ORISTANO. Il Comune si prepara a festeggiare mercoledì sera al campo Tharros i suoi olimpionici, ma intanto fa storcere il naso a qualcuno la spesa che sarà affrontata dall'amministrazione per l'organizzazione dell'evento “I nostri olimpionici”. La somma ammonta a 28 mila euro, prelevati il 20 agosto dal fondo di riserva ordinario con una delibera della giunta comunale. Il fondo di riserva viene predisposto obbligatoriamente ogni anno e corrisponde a una percentuale tra lo 0,3 e il 2 per cento delle spese correnti previste in bilancio e serve a far fronte alle spese impreviste e urgenti. Certamente imprevisto era l'exploit oristanese a Tokyo, ma quelle risorse rappresentano comunque una spesa significativa per le casse dell'ente. «La cifra è importante – commenta il sindaco Lutzu -, ma anche l'occasione è importante: nessun oristanese aveva mai vinto una medaglia olimpica e l'oro di Patta è un primato per tutta la Sardegna. La festa va organizzata per bene». Il primo cittadino spiega che c'è una forte incidenza delle misure di prevenzione dal Covid: «Penso avremmo speso molto di meno, anche 10 mila euro. Ma ci sono da sistemare le sedie per il distanziamento, il palco, c'è il punto dove si svolgono i tamponi». Nel conto bisogna inserire anche le spese per la pubblicità comparsa in città in questi giorni e i cachet degli artisti. Lutzu assicura: «Abbiamo fatto domanda e abbiamo la certezza che la metà della spesa sarà reintegrata da contributi esterni». L'iniziativa ha il patrocinio dell'assessorati regionali allo Sport, alla Cultura, allo Spettacolo e al Turismo e della Fondazione di Sardegna. Dalla minoranza, arriva la reazione del capogruppo Pd Efisio Sanna: «È giusto festeggiare delle persone che hanno dato lustro alla città raggiungendo un traguardo straordinario. Ma la cifra è ingente per le casse del Comune, quindi ci auguriamo che le garanzie sui contributi degli enti esterni vengano rispettate». L'appuntamento è per domani alle 21 al campo Tharros. Potranno partecipare solo mille persone, tutti munite di Green Pass. Nei pressi dell'ingresso sarà possibile eseguire, senza prenotazione, un tampone rapido a 20 euro. I biglietti, gratuiti ma necessari per garantire il contingentamento, possono essere prenotati sul sito www.clappit.it o all'Antiquarium Arborense. La serata sarà condotta da Massimiliano Medda (La Pola) e Valentina Caruso (Sky Sport), con la partecipazione di Stefano Oppo, Stefano Loddo, Lorenzo Patta e della pallavolista Alessia Orro e di tre storici rappresentanti dello sport locale: i velocisti Anna Rita Angotzi e Giorgio Marras e la lunghista Valentina Uccheddu.

Davide Pinna

WsStaticBoxes WsStaticBoxes