Sfida a tredici per dirigere l’Ufficio tecnico comunale

ORISTANO. Una poltrona per tredici. L’incarico triennale di dirigente del settore Lavori pubblici e Manutenzioni al Comune di Oristano fa gola ai professionisti sardi, dato che all’ufficio protocollo...

ORISTANO. Una poltrona per tredici. L’incarico triennale di dirigente del settore Lavori pubblici e Manutenzioni al Comune di Oristano fa gola ai professionisti sardi, dato che all’ufficio protocollo sono arrivate ben tredici domande. Tutte accolte, per il momento: gli aspiranti dirigenti dovranno sostenere un colloquio davanti alla commissione giudicatrice il 16 e il 20 settembre. Alcuni di loro, sulla base dell’idoneità assegnata dalla commissione, saranno poi ammessi al colloquio finale con il sindaco Andrea Lutzu. Si tratta di un incarico fiduciario, affidato sulla base di un giudizio insindacabile del primo cittadino e durerà per tre anni.

Tante sono le partite che il nuovo dirigente dovrà affrontare, con i lavori del porticciolo, del lungomare di Torregrande e di piazza Manno che dovrebbero cominciare entro il 2022. Ci saranno poi i 15 milioni destinati alle frazioni e potrebbero arrivarne altri 31 se venisse finanziato il Programma di rigenerazione urbana.

L’ex dirigente, scelto con la stessa procedura, era Roberto Sanna, che ha lasciato con un anno di anticipo in primavera, per terminare la carriera lavorativa al Consorzio di Bonifica. Nel frattempo l’ufficio è stato guidato dal dirigente del settore Sviluppo del territorio Giuseppe Pinna. Il bando era aperto alla partecipazione di ingegneri e architetti. Sei le donne e sette gli uomini, massima parità considerando il numero dispari di domande. Si tratta di Giuliana Aru, funzionaria al Provveditorato delle opere pubbliche Lazio-Abruzzo-Sardegna; Alessandro Bocchini, dirigente al Comune di Assemini; Davide Castagna, funzionario al Comune di Cagliari e in passato a Oristano; Elio Cuscusa, responsabile dell’Ufficio tecnico dell’Unione dei comuni del Marghine; Gianluca Lilliu, responsabile dei lavori pubblici a Sarroch; Alessandra Luridiana, dirigente di Abbanoa; Floriana Muroni, responsabile dei lavori pubblici a Bonorva; Ignazio Pittiu, responsabile dell’ufficio tecnico di Sanluri; Michele Scanu, del servizio urbanizzaizoni di Oristano; Angelica Sedda, responsabile dei Lavori pubblici a Siamanna; Manuela Selis, dirigente dell’Ufficio tecnico di Ghilarza; Alberto Soddu, funzionario dell’Ufficio tecnico di Oristano; Cecilia Tronci, dirigente di Abbanoa. Due i candidati interni, dunque, Michele Scanu e Alberto Soddu: ci avevano già provato nel 2019, quando venne scelto Roberto Sanna. Ci avevano già provato anche Davide Castagna e Manuela Selis: tutti e quattro furono ammessi ai colloqui con il sindaco, senza però essere scelti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes