Mega impianto fotovoltaico a Fenosu

Nascerà nella cava dismessa di Pedra Lada e avrà la potenza di 10 megawatt 

ORISTANO. È stato approvato anche dalla conferenza di servizi convocata dal Comune, il progetto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico della potenza di circa 10 megawatt in una cava dismessa in località Pedra Lada, poco lontano dall’aeroporto di Fenosu. Secondo le indicazioni della Regione, la vecchia cava dovrà essere riqualificata e l’area naturale comprendete un laghetto stagionale dovrà essere messa a disposizione dei visitatori e della fauna. Il progetto, presentato dalla viterbese SF Island, vale, stando agli atti depositati in Regione, poco meno di 18 milioni e, una volta realizzato, sarà il più grande parco fotovoltaico del territorio comunale.

L’intervento ha ricevuto, ad agosto, il via libera della giunta regionale che l’ha autorizzato disponendo di non sottoporlo a ulteriore procedura di valutazione d’impatto ambientale. Numerose le condizioni imposte: il Comune ha dovuto verificare l’assenza di vincoli legati a usi civici nel lotto di 29 ettari, 23 dei quali ospiteranno il campo solare; su indicazione della Forestale, l’azienda dovrà regolarizzare e sistemare le sponde del laghetto is Truiscus nella vecchia cava, sostituire le recinzioni, conferire in discarica i rifiuti ferrosi e asportare gli eucalipti, sostituendoli con essenze locali. L’area riqualificata dovrà essere fruibile sia alla collettività che alle specie animali e la nuova recinzione dovrà prevedere punti di passaggio per animali di piccola taglia. L’impianto si trova a poca distanza dalla provinciale 70, nella strada che la collega con la provinciale 67 che congiunge Simaxis e Tiria, in una zona ricca di cave. I lavori dovrebbero durare un anno. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes