Le navi della Perlite in azione al pontile «Le attività industriali si spostino al porto»

ORISTANO. Al di là della non piena soddisfazione per il progetto monco rispetto all’originario, l’ex sindaco solleva un problema che potrebbe essere di ostacolo all’investimento turistico della Ivi a...

ORISTANO. Al di là della non piena soddisfazione per il progetto monco rispetto all’originario, l’ex sindaco solleva un problema che potrebbe essere di ostacolo all’investimento turistico della Ivi a Torregrande. È la questione della Imerys Sardinia Perlite, l’azienda che, per l’attività di stoccaggio e carico del minerale che proviene dalle cave del Monte Arci, utilizza il pontile che si trova proprio a fianco al luogo in cui, nei prossimi mesi, comincerà a vedere la luce l’investimento turistico. «Oristano ha scelto per quella zona lo sviluppo turstico, ha scelto di non avere più attività di tipo industriale che frenino o addirittura vadano contro lo sviluppo turistico – afferma Guido Tendas –. La stessa Ivi, per le altre attività che svolge, si è spostata nel porto industriale a Santa Giusta e ha abbandonato da tempo Torregrande e il pontile. Speriamo che la Provincia non dia ulteriore spazio ad attività industriale nella parte del golfo su cui si affaccia Torregrande.» (e.carta)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes