Aiuti alle imprese artigiane del Barigadu

BUSACHI. Si è rimessa in moto la macchina per l'assegnazione degli indennizzi alle imprese artigiane e commerciali che hanno subito una riduzione dei ricavi a causa della pandemia, ma quest'anno le...

BUSACHI. Si è rimessa in moto la macchina per l'assegnazione degli indennizzi alle imprese artigiane e commerciali che hanno subito una riduzione dei ricavi a causa della pandemia, ma quest'anno le politiche di sostegno saranno estese anche alle attività di nuova formazione. L'Unione del Barigadu ha pubblicato il nuovo bando per compensare le minori entrate e ha previsto un secondo filone per favorire la nascita di nuove iniziative imprenditoriali. Per le aziende con sede a Busachi, Ardauli, Samugheo, Ula Tirso, Nughedu Santa Vittoria e Bidonì il contributo a fondo perduto è di 103mila euro. Le risorse pro capite oscilleranno tra un minimo di 500 euro e un massimo di 3.500. L'Unione dei Comuni ha fissato al 31 gennaio la scadenza per la presentazione delle domande. Il termine temporale è lo stesso per beneficiare degli aiuti rivolti alle imprese di nuova formazione. In questo caso i contributi sono destinati alle attività di Fordongianus, Neoneli, Nughedu, Ardauli e Bidonì in fase di costituzione, a quelle nate meno di un anno fa o alle aziende con al massimo 24 mesi di vita interessate da un cambio generazionale o rilevate perché in crisi. Le dotazioni ammontano a 55mila euro. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes