Arriva il medico di base, anzi non più

Uras ieri la Asl ha comunicato che il sostituto designato ha rinunciato all’incarico

URAS. Erano convinti di avercela fatta, invece, almeno per ora, non arriverà nessun medico a sostituire il dottor Filippo Dentoni, andato in pensione sabato scorso. L’altro giorno, infatti, la Asl aveva fatto sapere al Comune che il sostituto, individuato attraverso il bando pubblicato dall’Ats, scaduto giovedì. Il sostituto del medico di base andato in congedo, avrebbe lavorato per 12 mesi « e comunque fino all’individuazione di un nuovo medico titolare», era stato garantito. Tutti gli ex pazienti del dottor Denotti avevano potuto tirare un sospiro di sollievo, considerandosi probabilmente, persino fortunati, considerato che in tanti altri centri della provincia, ci sono migliaia di persone che attendono da oltre un anno di avere un medico di medicina generale. Ieri pomeriggio, ha avuto l’effetto di un’autentica doccia fredda, la comunicazione del direttore del distretto sanitario Ales – Terralba, che invece, il sostituto non arriverà più. Il comune di Uras ha scelto un post sui social per farlo sapere in tempi rapidi ai cittadini: «Ci hanno appena comunicato che la dottoressa nominata come sostituta ha rinunciato all'incarico. Si continua quindi a lavorare per la sostituzione del dottor Dentoni»: è scritto sulla pagina Facebook del Comune. Non solo: dal 1° febbraio un’altro medico i medicina generale lascerà Uras. La dottoressa Maria Giovanna Cotza, infatti, ha scelto di trasferirsi a Sanluri. Anche in questo caso, non c’è nessuna certezza sull’arrivo o meno di un sostituto. Con il risultato che tra pochi giorni, metà degli abitanti di Uras potrebbero restare privati dell’assistenza sanitaria di base. (m.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes