oristano
cronaca

Fondazione Mont ’e Prama, ora la scelta del direttore

CABRAS. Si è chiusa sabato mattina la due giorni di Verso Archeologika 2022, la prima tappa di avvicinamento alla manifestazione che si terrà a Cagliari nella cornice del Bastione Saint Remy. La...


08 giugno 2022


CABRAS. Si è chiusa sabato mattina la due giorni di Verso Archeologika 2022, la prima tappa di avvicinamento alla manifestazione che si terrà a Cagliari nella cornice del Bastione Saint Remy. La mattinata si è aperta con l’insediamento della Commissione scientifica della Fondazione Mont ’e Prama. Quest'ultima è formata da Christian Greco, Fulvia Lo Schiavo, Gert Burgers, Simonetta Angiolillo e Pierpaolo Forte, tutti studiosi di grande spessore, e avrà il compito di scegliere la terna di nomi da cui sarà selezionato il direttore. «Abbiamo una grande responsabilità – ha detto il presidente Anthony Muroni –, perché grandi sono gli obiettivi. Siamo chiamati a lavorare in sinergia, con un approccio trasparente. Mont ’e Prama è una sfida che vogliamo vincere e il nostro impegno è massimo affinché si realizzino risultati concreti, anche grazie alla decisiva collaborazione della figura del direttore, che a breve verrà nominato».

Il convegno istituzionale. Nell’auditorium Mena Manca Cossu del centro polivalente di Cabras, si sono succeduti gli interventi di autorità, archeologi e docenti universitari. Hanno partecipato al dibattito l'assessore regionale al Turismo Gianni Chessa, il sindaco Andrea Abis, il segretario regionale del ministero della Cultura Patricia Olivo, la soprintendente di Cagliari Monica Stochino, il soprintendente di Sassari e Nuoro Bruno Billeci, il presidente della Fondazione Mont ’e Prama, Anthony Muroni, il presidente dell’Anci Emiliano Deiana, il presidente della Camera di Commercio di Cagliari e Oristano, Maurizio De Pascale, il presidente del Comitato scientifico della Fondazione, Alberto Moravetti, il presidente della Fondazione Barumini Sistema Cultura, Emanuele Lilliu, e il Direttore scientifico di Archeologika 2022, Giorgio Murru. «Il Turismo archeologico è una grande opportunità per l’isola – ha affermato l’assessore Chessa –. Questa due giorni, che è l’anteprima di un grandissimo evento che guiderà Archeologika 2022, getta le basi per una promozione dei siti archeologici adeguata alla richiesta». Molto soddisfatto anche il sindaco di Cabras, Andrea Abis: «Per la cittadina si tratta di un giorno speciale. Se solo lo scorso anno gli eventi turbavano gli equilibri, oggi Ministero, Regione e Comune programmano insieme il futuro del territorio all’interno della Fondazione. Cabras scommette su un modello di sviluppo fondato sulla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale che comprenda l’intero bagaglio dei valori locali».

Paolo Camedda

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.