oristano
cronaca

Campo Sinis-Nurra, parte il rifacimento della pista di atletica

ORISTANO. L'attesa è durata sei mesi, ma finalmente sono cominciati i lavori per il rifacimento della pista di atletica del campo “Sinis – Nurra”, dove si allena, fra gli altri, la medaglia d’oro...


08 giugno 2022


ORISTANO. L'attesa è durata sei mesi, ma finalmente sono cominciati i lavori per il rifacimento della pista di atletica del campo “Sinis – Nurra”, dove si allena, fra gli altri, la medaglia d’oro olimpica nella staffetta 4x100 Lorenzo Patta.

Il ritmo di lavoro, nella prima giornata, non è sembrato forsennato: un solo operaio a lavoro a metà mattina, sopra una mini-ruspa, impegnato nel grattare via dalla pedana del salto in lungo lo strato ormai usurato della copertura.

Verosimilmente, però, ci sarà un'accelerazione per rispettare una tabella di marcia che prevede la chiusura del cantiere entro il 9 maggio: i termini sono slittati di quasi un mese rispetto alla previsione iniziale fissata per il 15 aprile.

Inizialmente, l'amministrazione comunale aveva annunciato che i lavori sarebbero partiti già a settembre, poco dopo lo spegnimento del braciere olimpico.

La consegna del cantiere arrivò solo il 29 novembre, ma l'atteso sprint non si verificò. Come si legge sul cartello esposto all'esterno dell'impianto sportivo, è stata concessa dal Comune una sospensione dei lavori di 80 giorni.

Ora partirà la corsa contro il tempo, sperando che dopo la conclusione dei lavori si possa procedere rapidamente con l'omologazione della pista da parte della Fidal e che sia possibile, dunque, utilizzare l'impianto per competizioni ufficiali nell'ultimo spicchio di stagione outdoor, tra l'estate e l'autunno.

Il progetto, messo a punto dall'amministrazione Lutzu con l'impegno degli assessori allo Sport e ai Lavori pubblici Maria Bonaria Zedda e Francesco Pinna, vale 350 mila euro e prevede il retopping della pista di atletica, un intervento di riqualificazione che non comprende il rifacimento integrale del manto.

L'amministrazione punta a ottenerne dalla Regione altri 300 mila, che saranno impiegati per una generale riqualificazione dell'impianto. I tempi di intervento per la messa a punto finale, però non si conoscono.(dav.pi)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.