La Nuova Sardegna

Oristano

Baressa

Non solo eventi, il Consorzio Due Giare attore nell’economia della Marmilla

di Enrico Carta

	Un momento dell'EXpo Due Giare
Un momento dell'EXpo Due Giare

Bilancio positivo delle manifestazioni estive e autunnali, ora si punta a far crescere anche l’imprenditoria associata al turismo e alle tradizioni

21 ottobre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Baressa Uno sguardo attento al passato prossimo per concentrarsi già sul futuro. Il Consorzio turistico Due Giare tira le somme delle varie rassegne messe in piedi la scorsa estate e in questo primo scorcio di autunno e da queste inizia la programmazione degli eventi e dello sviluppo del territorio per l’anno che verrà. L’unica incognita per il presidente Lino Zedda sono sempre i soldi, visto che per buona parte la vita del consorzio è legata a stanziamenti regionali, ma i tredici comuni della Marmilla che ne fanno parte hanno intrapreso la strada che consente loro di andare avanti anche in assenza di finanziamenti da capogiro.

I paletti sono stati messi proprio nei mesi scorsi e da quel perimetro si riparte con la prima certezza ovvero il cartellone unico degli eventi estivi. Nessun dubbio che sia da riconfermare, nessun dubbio che non ci si debba accontentare e che vada potenziato il prossimo anno. Nel bilancio vanno poi messi, alla voce delle iniziative di successo, la nascita del Rural-Lab, il nuovo spazio dedicato alle imprese del territorio, e il 2 Giare Expo, vetrina dei sapori e dei sapori di una zona interna, che fa tesoro delle sue tradizioni e della sua identità culturale anche in cucina.

CARTELLONE UNICO Gli appuntamenti del primo cartellone unico delle iniziative estive dei paesi del Consorzio, chiamato Giaras in festas viene salutato dal presidente Lino Zedda come «Un primo esperimento assolutamente positivo. È un parere condiviso dagli amministratori del nostro Consorzio e dalle Pro Loco, che ho incontrato nei giorni scorsi. Un calendario unico ha una durata temporale molto più estesa, un’offerta più ampia e diversificata ed è sicuramente più visibile di un evento promosso singolarmente. Tutti siamo concordi nel riproporlo nel 2024, cercando di arricchirlo anche con nuovi appuntamenti». Chi cerca cultura, musica e spettacolo li trova in Marmilla.

RURAL LAB Il Due giare però non si è fermato agli eventi e ha puntato anche sulle risorse economiche del territorio. Per prima cosa ci sono i due nuovi spazi riservati alle imprese nella sede di Baressa e in un’altra struttura delle Due Giare, il centro di produzione culturale Move The Box di Villa Verde grazie al progetto Rural Lab dell’Unione di comuni Alta Marmilla, sostenuto anche dal Consorzio Due Giare. Lino Zedda ha aggiunto: «È un progetto, che abbiamo proposto nella Strategia Nazionale delle Aree Interne e il nostro Consorzio ha dato la disponibilità delle sue strutture per ospitare uno spazio importante per tutto il territorio. Rural-Lab è uno spazio multifunzionale con tecnologie informatiche e tutto ciò, che può consentire ad imprese già esistenti o future imprese di sperimentare prodotti, produzioni, promozioni. Tutto questo con attrezzature che il singolo imprenditore non si potrebbe permettere».

EXPO Chiusa la stagione degli eventi e fissati gli obiettivi, ora ci si concentra sul futuro prossimo. «È legato ai trasferimenti di fondi regionali – ha concluso il presidente Zedda –. In attesa di capire quali saranno le nostre risorse per il 2024, inizieremo comunque a breve la programmazione della nuova edizione del 2 Giare Expo, una vetrina delle potenzialità del territorio del Consorzio, che si terrà anche nel 2024». Insomma, la programmazione parte e poi si faranno gli aggiustamenti in corsa, una volta che si saprà su quale somme si potrà contare.

In Primo Piano

Video

Paura a Sassari: caldaia esplode in una palazzina della borgata di San Giovanni

Tribunale

Nuoro, Roberta Barabino condannata a 7 anni e 8 mesi di reclusione

di Valeria Gianoglio
Le nostre iniziative