La Nuova Sardegna

Oristano

Il furto

Tenta di rubare a casa di anziani a Terralba, la “arrestano” le figlie dei proprietari

di Enrico Carta

	L'ingresso del tribunale di Oristano
L'ingresso del tribunale di Oristano

La 51enne Serenella Dessì è stata bloccata dentro un’abitazione di via Ponti Pedra e poi consegnata alle forze dell’ordine

13 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Terralba Due sorelle si sono sostituite alle forze dell’ordine e, stavolta, l’arresto in flagranza l’hanno eseguito loro, sventando così un furto a casa degli anziani genitori. È lì che è stata bloccata Serenella Dessì, che di furti e di tentativi di furti se ne intende vista la sfilza di precedenti penali per questo tipo di reato. Dopo essere stata arrestata il 21 settembre dai rappresentanti della forza pubblica mentre si trovava all’interno di una casa di Marrubiu, venerdì 10 novembre è stata nuovamente fermata con la differenza che a tenerla in custodia, fino a che non sono arrivate le forze dell’ordine, sono state le figlie di una coppia che abita in via Ponti Pedra a Terralba, peraltro non lontano dalla casa dell’altra protagonista di questa storia.

Secondo quanto ricostruito in aula nella prima fase del processo per direttissima, la 51enne ha replicato quanto le era già accaduto qualche settimana prima quando aveva tentato il colpo in una casa di Marrubiu, dove però era stata vista e bloccata quando ancora stava attraversando il vialetto che conduce all’ingresso dell’abitazione presa di mira. Venerdì scorso è andata diversamente perché era riuscita a fare qualche passo in più, riuscendo a entrare nella casa di via Ponti Pedra a Terralba. Serenella Dessì aveva pensato che i due anziani potessero non crearle problemi, ma ha sbagliato il momento perché nella casa c’erano le due figlie della coppia che si sono sostituite alle forze dell’ordine.

Così come prevede il codice penale «ogni persona è autorizzata a procedere all'arresto in flagranza, quando si tratta di delitti perseguibili di ufficio. La persona che ha eseguito l’arresto deve senza ritardo consegnare l’arrestato e le cose costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia». Così è stato fatto e Serenella Dessì è finita nuovamente in tribunale dove la giudice Silvia Palmas ha convalidato l’arresto in carcere su richiesta del pubblico ministero Valerio Bagattini. Quindi, l’avvocato difensore Fabio Costa ha chiesto i termini a difesa e il processo sarà celebrato venerdì prossimo, con la possibilità che venga accorpato a quello del precedente furto di Marrubiu non ancora definito.

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative