La Nuova Sardegna

Oristano

Istruzione

L’università di Oristano cerca gli studenti del domani


	Lezioni all'università di Oristano
Lezioni all'università di Oristano

Iniziato il programma di orientamento del Consorzio Uno che coinvolge le scuole superiori di tutta la Sardegna con svariati appuntamenti e progetti

08 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Oristano Turismo, Tecnologie alimentari, Biotecnologie e il corso di studio, unico in Sardegna, di Enologia. È partito il 1° febbraio 2024 il lungo calendario di appuntamenti di UNOrienta 2024, le azioni che portano nelle scuole secondarie superiori di tutta la Sardegna il mondo di UNO – l’Università a Oristano. Protagonisti sono i corsi di laurea proposti dalle Università di Sassari e di Cagliari nella sede decentrata cittadina, ospitata nell’antico monastero di via del Carmine: Tecnologie alimentari ed Enologia, per la facoltà di Agraria di Sassari; Biotecnologie Industriali e Ambientali per la Facoltà di Biologia e Farmacia di Cagliari; Economia e Gestione dei Servizi Turistici per la facoltà di Economia e Gestione Aziendale di Cagliari.

La proposta prevede, oltre a una visita guidata alla sede universitaria, due momenti essenziali: UNOrienta Oristano, durante il quale lo staff di UNO racconta a studentesse e studenti in visita i contenuti dei corsi di laurea attivi, le competenze in uscita e gli sbocchi occupazionali; e gli appuntamenti di UNOrienta Lab, dove ragazze e ragazzi indossano il camice e, con la guida del personale tecnico esperto del CentroLab, entrano nel vivo dei laboratori di biotecnologie, tecnologie alimentari ed enologia.

L’Orientamento si fa anche online con il progetto RIALE, piattaforma didattica realizzata dal CRS4 e attivata nella sede universitaria dal Consorzio UNO in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari. Grazie a questo programma, le scuole medie superiori di tutta Europa possono accedere da remoto a un catalogo ricco di esperimenti di laboratorio e prenotare una sessione in diretta: nella categoria “Agraria e Scienze degli alimenti” è consultabile l’esperienza girata nel CentroLab di UNO, dedicata alle “Tecnologie applicate alla produzione vitivinicola “.

Da marzo a maggio 2024 riprenderanno anche i tradizionali incontri di Orientamento nelle sedi degli istituti di istruzione secondaria superiore di tutta la Sardegna con l’attività denominata UNOrienta ti incontra. Si può prenotare un evento di orientamento nella propria scuola sia per una singola classe dell’ultimo anno delle superiori che per più classi: per questa procedura è richiesta la registrazione gratuita a nome dell’insegnante attraverso la compilazione di un Google Form. Altri appuntamenti di notevole interesse che coinvolgeranno il team orientamento saranno i vari Saloni e Giornate dell’Orientamento organizzate dall’Università di Cagliari dal 27 al 29 febbraio nella Cittadella Universitaria di Monserrato, il Job Day Sardegna 2024 organizzato dall’Aspal del quale il Consorzio Uno sarà ospite il 7 marzo a Oristano e il Salone OrientaSardegna organizzato dall’Associazione Aster di Palermo, in programma dal 16 al 18 aprile 2024.

La più sostanziale novità della edizione 2024 del progetto UNOrienta vede, infine, la realizzazione di tre progetti di orientamento altamente specifici, focalizzati sulle tre aree disciplinari a cui afferiscono i corsi di studio triennali attivi a Oristano: agroalimentare, turismo e biotecnologie. Si tratta dei progetti “Il mio futuro professionale nel campo vitivinicolo e alimentare”, in collaborazione con l’ente di formazione FIMIOA; “Intelligenza artificiale e automatismi tecnologici nel settore turismo: come preservare il valore umano”; infine “Connessioni tra scienza e informatica per un approccio innovativo alle discipline STEM” realizzati entrambi con il contributo della Fondazione di Sardegna. Tutti gli aggiornamenti verranno comunicati nei prossimi mesi tramite il sito istituzionale del Consorzio UNO e nei canali social Facebook e Instagram. Per informazioni e contatti ci si può rivolgere alla mail orientamento@consorziouno.it e al numero telefonico 3335056215.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative