La Nuova Sardegna

Oristano

Delibera di giunta

Bosa, confermato il mercatino a chilometro zero

di Alessandro Farina

	Il mercatino di prodotti tipici
Il mercatino di prodotti tipici

Sarà in piazza IV novembre il sabato sino alle 14

28 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bosa Anche nel 2024 si rinnoverà l’appuntamento di “Meraviglie nella valle del Temo,” promossa dal Distretto Agricolo e del Cibo “Terre di Planargia,” la rete di imprese che opera nel territorio.

La giunta municipale, nei giorni scorsi, ha preso in esame la domanda di rinnovo dell’iniziativa, tenendo conto del riscontro positivo del mercatino a km zero che settimanalmente viene ospitato sul lato sud di piazza IV Novembre, il sabato dalle 8 alle 14. L’esecutivo condivide infatti gli obiettivi raggiunti, che riguardano la promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali e l’offerta ai consumatori di prodotti di qualità, in un contesto di sostegno alle aziende agricole.

Nell’area di piazza Monumento a ridosso del tratto ombreggiato dagli alberi, il mercatino proseguirà quindi con autorizzazione concessa fino al 31 dicembre 2024. In quest’area potranno essere ospitate un massimo di 7 postazioni che potranno essere allestiste in mattinata, sempre nel fine settimana. Ma, oltre al sabato, gli stand di prodotti dell’agricoltura, miele, dolci, potranno essere presenti anche in altre giornate, previa richiesta di concessione da parte degli organizzatori all’ente locale e relativo nulla osta. Restano inoltre in vigore le condizioni pattuite in precedenza tra Comune e Distretto Agricolo e del Cibo “Terre di Planargia.

«Le aziende che partecipano al mercatino “Meraviglie nella valle del Temo” il sabato dovranno mantenere uno spirito di condivisione e costruttivo ispirato ai principi della cooperazione nei confronti delle altre aziende partecipanti oltre ad un’altra serie di indicazioni pratiche su pulizia, decoro, esposizione delle merci, indicazione dei prezzi al pubblico».

Chiuso questo passaggio in giunta, specifica la delibera, sarà poi cura del rappresentante della rete di imprese compilare il modulo di adesione indicando i nomi di tutte le imprese agricole partecipanti e richiedere l'autorizzazione all'occupazione del suolo pubblico.

In Primo Piano
Corpo forestale

Incendi, 10 roghi da nord a sud: preoccupano Usellus e Calangianus

Le nostre iniziative