La Nuova Sardegna

Oristano

cultura

Un viaggio nel passato attraverso le tombe delle donne famose di Oristano


	Uno scorcio del cimitero di San Pietro
Uno scorcio del cimitero di San Pietro

Visita guidata con il FAI al cimitero di San Pietro. Appuntamento il 10 marzo per il secondo degli eventi culturali coordinati dal Fondo Ambiente Italiano

05 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Sono non solo angoli dove ricordare i propri cari. I cimiteri sono anche luoghi in cui scoprire la storia seppure quella di una piccola città. Dopo il successo del primo incontro tematico dell’evento “Dai Sepolcri: storie e personaggi di Oristano”, il 10 marzo ci sarà un nuovo evento culturale grazie all’impegno del FAI, il Fondo Ambiente Italiano. Questa volta i riflettori saranno puntati sulle donne, quelle figure femminili che si sono distinte e hanno caratterizzato la storia e la vita sociale di Oristano. Il luogo per poter riscoprire le loro identità, le gesta e le peculiarità sarà il cimitero monumentale di San Pietro. L’iniziativa ideata e organizzata dalla delegazione FAI di Oristano, con la consulenza scientifica di Mario Luigi Piredda è divisa in tre appuntamenti diversi. Il primo si è svolto domenica 12 novembre e si è incentrato su un itinerario che ripercorreva due temi: il primo era incentrato sugli “Eroi del Risorgimento” e sugli “Uomini di cultura” di Oristano, figure note e meno note, che hanno però lasciato un segno indelebile nella storia e cultura cittadina.

Come omaggio per la festa della donna, stavolta, sarà dato spazio alle tante figure femminili che hanno caratterizzato la storia di Oristano, in particolare quella dell’800 e che sono ben presto finite nel dimenticatoio. La visita sarà contraddistinta da due itinerari tematici da cui si svilupperanno ulteriori argomenti: l’impegno patriottico e culturale delle donne oristanesi e l’imprenditorialità femminile dell’800. Verranno visitati i sepolcri e saranno raccontate la storia e le gesta di quelle donne virtuose che si sono distinte per l’impegno profuso nei confronti della patria italiana nel periodo risorgimentale e quelle che hanno caratterizzato la vita sociale ed economica oristanese. Inoltre, verrà analizzata la particolare simbologia dell’epoca che caratterizzava le tombe femminili.

Ci sarà anche spazio per una storia inedita che si può chiamare “La nuova Geltrude”, che affronterà la storia di uno scontro generazionale tra madre e figlia. La visita sarà impreziosita dal contributo dell’associazione culturale Kainothomia delle ombre. L’appuntamento è quindi fissato per il 10 marzo al cimitero monumentale di Oristano dove, sarà possibile partecipare all’evento, previa prenotazione sul portale FAI. I turni di visita narrata andranno dalle 10 alle 11.30 e dalle 15.00 alle 16.30. I posti sono limitati e per questo è consigliata la prenotazione sul portale FAI all’indirizzo https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/dai-sepolcri-storie-e-personaggi-di-oristano-ii-19203/. Il gazebo del FAI davanti all’ingresso principale del cimitero in Viale cimitero sarà il punto di partenza, ma per la registrazione è necessario presentarsi con un anticipo di quindici minuti prima dell'orario scelto. L’evento richiede un contributo a partire da 7 € per gli iscritti FAI e da 10 € per i non iscritti.

In Primo Piano
Verso il voto

Gianfranco Ganau: sosterrò la candidatura di Giuseppe Mascia a sindaco di Sassari

Le nostre iniziative