La Nuova Sardegna

Oristano

Scuola e tradizioni

In classe a Bosa una lezione sul “Coccoi”

di Alessandro Farina

	Il laboratorio del pane
Il laboratorio del pane

Rinnovato l’appuntamento con la cultura alimentare

11 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bosa Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento di promozione e conoscenza della lavorazione del pane artigianale nell’istituto di istruzione superiore Pischedda di Bosa, guidato dalla dirigente Rosella Uda.

Considerato l’interesse dell’argomento e nell’ambito delle attività di formazione degli studenti è stata accolta infatti la richiesta in arrivo dal Comitato promotore pane Dop Coccoi, firmata dal presidente Gianfranco Porta. Nei giorni scorsi gli alunni delle classi terze, sezioni I, L ed N hanno partecipato all’appuntamento, che ha fatto conoscere le materie prime, le tecniche di lavorazione, l’abilità manuale nella sforbiciatura e le materie prime utilizzate nella produzione del pane Coccoi.

Tra queste la promozione del lievito madre, utilizzato nella fermentazione della pasta che da vita ad una delle specialità pregiate del patrimonio gastronomico dell’isola utilizzato fin dall’antichità nelle occasioni più importanti della vita.

 All’incontro hanno partecipato come relatori il presidente del Comitato, Gianfranco Porta, sul tema “Percorso pane Coccoi Igp,” il funzionario di Agris Sardegna Agricoltura Marco Dettori su “Grano e sfarinati,” il funzionario Laore Gerardo Piras su “Il lievito madre, pane alimento e degustazione guidata” e la componente del Comitato Caterina Fozzi sul ruolo delle donne nella panificazione. L’appuntamento ha visto presenti i panificatori Adriano Chelo, Gianni Sardu e Tonino Sanna, che hanno esposto e presentato i loro prodotti, legati alle produzioni di Bosa e della Planargia.

La preparazione degli studenti è stata curata dagli insegnanti Manuela Ligas, Alessandro Catteddu e William Dasso dell’Iis Pischedda di Bosa.

Medioriente

Media arabi: «L’Iran attacca Israele con decine di droni»

Le nostre iniziative