La Nuova Sardegna

Oristano

Sicurezza

Materie radioattive, la provincia di Oristano ha il suo piano funzionale

Un deposito di scorie radioattive
Un deposito di scorie radioattive

Approvato dal prefetto Salvatore Angieri contiene una serie di norme e procedure operative per limitare eventuali rischi

22 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Pianificazione di emergenza per il trasporto di materie radioattive e fissili, ora la provincia di Oristano ha un piano dettagliato e funzionale. È stato approvato dal prefetto Salvatore Angieri questa mattina, venerdì 22 marzo, il vademecum delle procedure operative per il controllo del rischio e l’informativa alla popolazione. È una dotazione doverosa per cui il funzionario stesso esprime soddisfazione: «L’attenta individuazione delle possibili criticità derivanti da un incidente durante il trasporto di materie radioattive e la tempestiva adozione di opzioni strategiche e condivise, consente di affrontare con competenza, equilibrio e fiducia anche gli scenari operativi particolarmente delicati e complessi».

Il documento, che rientra fra le attività in campo radiologico e nucleare curate dalla Prefettura con la collaborazione del Comando provinciale dei vigili del fuoco, è di stretta attualità ed è stato redatto seguendo le indicazioni nazionali in materia. Per ogni territorio, rappresenta lo strumento operativo di riferimento tramite il quale sono stati individuati i diversi scenari di rischio e definite le competenze dei diversi organismi coinvolti nella gestione attiva dell’emergenza quali il soccorso delle persone coinvolte, il trasporto di eventuali feriti, la stima dell’esposizione a radiazioni e le misure da adottare rispetto alla produzione, commercializzazione e consumo di derrate alimentari contaminate.

«Al centro della pianificazione – specifica il prefetto – c’è l’esigenza di agire tempestivamente per garantire prontamente la protezione della popolazione, dei beni e dell’ambiente nonché assicurare una capillare attività di informazione alla cittadinanza circa le norme di comportamento da adottare per perseverare la propria sicurezza e la protezione dai pericoli derivanti dall’eventuale esposizione alle radiazioni». Il piano appena sottoscritto è uno dei tasselli di un’intensa attività dedicata alla prevenzione e alla pianificazione delle emergenze di protezione civile portata avanti dall’Ufficio di gabinetto del prefetto. (cat.co.)

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative