La Nuova Sardegna

Oristano

La delibera

Bosa, nuovi loculi in cimitero

di Alessandro Farina

	Il cimitero di Bosa
Il cimitero di Bosa

Lo ha deciso la giunta affidando i lavori

12 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bosa Chiudere il capitolo del rivestimento dei 150 loculi cimiteriali realizzati grazie ai fondi stanziati dalla Regione oltre sei anni fa e, grazie alle economie di quell’appalto ed a nuovi fondi in arrivo sempre da Cagliari nel 2021, dare avvio all’iter per la realizzazione nuove sepolture.

Questo, in una città dove non sono mancate nei mesi scorsi problematiche per nuove tumulazioni, ha deciso la giunta municipale qualche giorno fa, attraverso una apposita delibera. A spiegare come stanno le cose l’assessore competente, Federico Ledda, che ricostruisce gli eventi amministrativi che si sono susseguiti nel tempo.

Nel 2017 alla città del Temo, considerando la continua emergenza loculi, venne assegnato dalla Regione un finanziamento che, con l’aggiunta dalle casse comunali del 10 per cento, arrivò a 250.000 euro complessivi, da utilizzare nella struttura cimiteriale. La progettazione venne affidata nel 2019 ed il progetto approvato nel 2020, con lavori avviati nei primi mesi del 2021.

«A causa dell’emergenza pandemica prima e per il rincaro vertiginoso dei costi dei materiali poi, i lavori di costruzione delle nuove tombe sono stati prorogati, sospesi a novembre 2021 e ripresi a febbraio 2022», racconta Ledda. Tra l’altro le tombe, consegnate a dicembre 2023, rimasero allo stato grezzo, prive del rivestimento perché i prezzi delle materie prime da utilizzare in quel momento, rispetto a quelli previsti nel capitolato d’appalto, risultavano proibitivi. Da questo primo appalto sono rimasti nelle casse dell’ente locale 104.000 di economie, con il comune che nel frattempo partecipa al Bando Cimiteri della Regione nel 2021, ottenendo un finanziamento di 80.000 euro.

Nella riunione di giunta dei giorni scorsi si è quindi deciso, spiega Federico Ledda, di unire queste somme e prevedere un nuovo intervento in cimitero, con a disposizione 184.000 euro complessivi. Grazie a questi fondi si intende, questo l’indirizzo nella delibera, rivestire le 150 sepolture ancora oggi allo stato grezzo e con i fondi restanti realizzare nuovi loculi.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative