La Nuova Sardegna

Oristano

Salute

Fibromialgia, il Comune di Oristano pubblica l’avviso per ottenere l’indennità

di Enrico Carta

	Un paziente durante un trattamento
Un paziente durante un trattamento

C’è tempo sino al 16 maggio per richiedere il contributo una tantum stanziato dalla Regione. Rispettati i tempi, i malati tirano un sospiro di sollievo

15 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano La risposta arriva ancora prima che il caso arrivi nell’aula del consiglio comunale dove sarà inserita in discussione l’interpellanza di cui è prima firmataria la consigliera di Oristano Più, Francesca Marchi. Col suo intervento aveva lanciato l’allarme per i fondi sulla fibromialgia, facendosi portavoce delle persone che soffrono di questa patologia. Visti i tempi strettissimi a disposizione, c’era il timore che il Comune non riuscisse a rispettare la scadenza del 30 aprile per la pubblicazione dell’avviso, attraverso il quale consentire poi a chi ne ha diritto di presentare la domanda e successivamente di accedere al un sostegno economico denominato “Indennità regionale fibromialgia” col quale la Regione aveva messo a disposizione 800 euro per ciascuna delle due annate 2023 e 2024, quale indennità una tantum, dal momento che non esistono ancora provvedimenti di carattere nazionale per chi soffre di questo tipo di patologia.

Ebbene, le preoccupazioni possono essere messe da parte perché ieri, con la determina firmata dalla dirigente Maria Rimedia Chergia che ha approvato l’avviso predisposto dalla responsabile del Servizio sociale, Milena Deligia, l’amministrazione si mette al passo coi tempi. Da martedì 16 aprile, per un intero mese e quindi sino al 16 maggio, si possono presentare le domane. Per farlo attraverso la compilazione online bisogna utilizzare uno dei link indicati https://oristano.portalesociale.maggioli.cloud/ o https://portalesociale.comune.oristano.it/ . Nel caso in cui ci fossero delle difficoltà, si può chiedere una mano agli uffici di Informacittà, tramite appuntamento. Hanno diritto al contributo i residenti con certificazione medica, di data non successiva al 30 aprile 2024 rilasciata da un medico specialista e non si uò essere beneficiari di altra sovvenzione pubblica concessa esclusivamente per la diagnosi di fibromialgia.

In Primo Piano
L’approfondimento

La trincea dei sindaci contro lo spopolamento, Nughedu San Nicolò lotta per non scomparire

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative