La Nuova Sardegna

Oristano

Archeologia e non solo

La Fondazione Mont’e Prama protagonista al Salone del libro di Torino

di Paolo Camedda

	Anthony Muroni, presidente della Fondazione Mont 'e Prama, presenta gli eventi culturali dell'estate al Salone del libro di Torino
Anthony Muroni, presidente della Fondazione Mont 'e Prama, presenta gli eventi culturali dell'estate al Salone del libro di Torino

Presentati i tre festival che animeranno l’estate di Cabras con una serie di importanti appuntamenti culturali

12 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cabras I tre festival estivi della Fondazione Mont ’e Prama sono stati presentati oggi, domenica 12 maggio, al Salone del Libro di Torino dal direttore dell’area scientifica della Fondazione, Giorgio Murru, e dal direttore artistico dell’appuntamento letterario, Giovanni Follesa, in un incontro moderato da Marica Becciu. Il filo conduttore saranno i festeggiamenti per i cinquant'anni dalla scoperta del complesso statuario nella collina del Sinis. In totale saranno una ventina le serate offerte al pubblico a partire dal 21 giugno. Ad aprire sarà il Festival dell'Archeologia, in programma dal 21 al 29 giugno. Partirà dal sagrato della cattedrale di Oristano e, oltre a Cabras, coinvolgerà anche Laconi, dove si chiuderà nel sagrato della Chiesa di Sant’Ignazio. Il dettaglio degli eventi sarà ufficializzato in un incontro con la stampa che si terrà nei prossimi giorni, ma alcuni dei nomi sono già stati annunciati: ci saranno fra gli altri il direttore dell’area greco-romana del Met Museum di New York, Sean Hemingway, Attilio Mastino, storico ed ex rettore dell’Università di Sassari, Paolo Mieli, Vittorio Sgarbi, che presenterà Caravaggio al Nuraghe Losa, Marcello Veneziani e Alessandro Giuli. «Anche per questa edizione – ha detto il direttore scientifico della Fondazione Giorgio Murru – abbiamo scelto di partire da un luogo diverso rispetto a Cabras, la piazza del Duomo di Oristano, dove si terrà la serata inaugurale, per poi concludere a Laconi con la serata conclusiva e ad Abbasanta nell’area del Nuraghe Losa».

Seguirà, dal 2 al 4 luglio, l’Archeofilm festival, giunto alla sua seconda edizione, e realizzato in collaborazione con Giunti e Archeologia viva. «Vedremo capolavori selezionati tra numerose pellicole nel settore dei docufilm – ha anticipato Giorgio Murru – e avremo il piacere di confrontarci con nomi di primo piano del cinema italiano». Dal 6 al 9 luglio, infine, si terrà il Festival letterario Isola dei Giganti, che avrà la direzione artistica di Giovanni Follesa. Tra gli ospiti ci sarà il noto youtuber Edoardo Prati e un momento particolare sarà quello del ricordo di Michela Murgia. «Per raccontarla saranno presenti il compagno Lorenzo Terenzi e la regista e amica Veronica Cruciani – ha detto Follesa –, ma anche Francesco Medda Arrogalla e Lia Careddu». Tutti gli eventi del Festival letterario saranno ospitati dall’anfiteatro di Tharros.

Sono previste anche due giornate del Festival-Off in programma il 19 e 20 luglio in collaborazione con il Festival Dromos. Per quanto riguarda gli appuntamenti musicali, infine, sono già note le date che riguardano gli spettacoli di Roberto Bolle, il 12 luglio, e Fiorella Mannoia con un doppio appuntamento il 21 e 22, andati tutto esaurito. Inoltre, sempre a Tharros, per il cinquantennale dal ritrovamento del complesso di Mont ’e Prama, il 16 luglio si terrà il concerto del Coro del Teatro Lirico di Cagliari, il 17 lo spettacolo teatrale Il Giorno del giudizio, a cura del Teatro di Sardegna e il 18 l’esibizione dell'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. «Per il terzo anno ci impegniamo per creare appuntamenti culturali importanti a Cabras – ha commentato il presidente della Fondazione Mont ’e Prama, Anthony Muroni –. È un anno importante per noi e cerchiamo di unire momenti scientifici di grande importanza ad altri più pop per coinvolgere quante più persone nella conoscenza dei nostri beni culturali. Ancora una volta diverse forme d’arte incontrano l’archeologia in un connubio che nelle prime due edizioni ha funzionato molto bene».

In Primo Piano

Video

Olbia, la città saluta Gabriele Pattitoni: in migliaia al funerale del 17enne morto dopo un incidente

L’emergenza

Ortopedie chiuse: tutti i pazienti si riversano nei pronto soccorso di Sassari e Cagliari

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative