La Nuova Sardegna

Oristano

Scuola e formazione

Incontro sulle migrazioni al “Pischedda” di Bosa il 16 maggio

di Alessandro Farina

	L'istituto Pischedda di Bosa
L'istituto Pischedda di Bosa

Con esponenti della Comunità di Sant’Egidio e associazioni impegnate sul tema

13 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bosa L’Istituto d’Istruzione Superiore G.A. Pischedda organizza il 16 maggio, questo l’appuntamento rivolto ad alunni e docenti, l’incontro formativo “Migrare: scelta di libertà?” Occasione per approfondire uno fra i temi certamente più complessi e dal punto di vista umanitario delicati del millennio, che vedrà a Bosa la presenza e il contributo del presidente del “Comitato 3 ottobre” Tareke Brhane e di altri autorevoli relatori.

L’incontro si svolgerà nei locali dell’Aula Magna, nel plesso che ospita il Liceo, e “Coinvolgerà tutta la comunità scolastica per una seria e approfondita riflessione su questo tema” spiega la dirigente Rosella Uda. Accoglienza e solidarietà gli altri temi chiave di questo momento di analisi e riflessione sul fenomeno delle migrazioni. Grazie alla testimonianza di Tareke Brhane, presidente del Comitato 3 Ottobre, organizzazione no profit fondata all’indomani del naufragio di Lampedusa del 3 ottobre 2013.

Un evento tragico, nel quale persero la vita 368 persone, poco lontano dalle coste dell’isola siciliana, nel disperato tentativo di raggiungere terra in uno dei tanti viaggi della speranza sul Mediterraneo, tra l’Africa e l’Europa. All’incontro formativo saranno presenti un responsabile della Comunità di Sant’Egidio e Ilaria Onida, impegnata nel campo della cooperazione internazionale, formazione sui diritti umani, educazione interculturale e apertura alla mondialità.

L’incontro sarà condotto da alcuni alunni del Liceo che, in questi anni, hanno partecipato alla “Giornata della Memoria e dell’accoglienza.” Ragazze e ragazzi che daranno il loro contributo attraverso alcuni approfondimenti, frutto anche della esperienza vissuta proprio a Lampedusa. Obiettivo: far conoscere, in modo più approfondito possibile, il tema delle migrazioni, affinché ciascun alunno possa elaborare un proprio pensiero critico. Grazie alla possibilità di incontrare chi la realtà della migrazione l’ha vissuta e la vive nella propria esperienza di vita, di impegno di lavoro e umanitario.

In Primo Piano
Cronaca

Sassari, tenta di uccidere un uomo col camion: lui arrestato, il 54enne è gravissimo in ospedale

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative