La Nuova Sardegna

Oristano

Il ricordo

Enrico Berlinguer e quella pizzata di quarant’anni fa a Oristano

di Paolo Camedda

	Enrico Berlinguer con gli studenti al De Castro
Enrico Berlinguer con gli studenti al De Castro

Il segretario del Partito Comunista Italiano partecipò a un incontro con gli studenti al liceo De Castro, poi andò a cena con i ragazzi. Venerdì un incontro nella stessa scuola ricorda quei momenti nel giorno dell’anniversario della morte

10 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Oristano «Ormai è ora di cena: verrebbe a prendere una pizza insieme a noi?». L’invito gli era stato formulato da una studentessa riccioluta del liceo classico De Castro. Ed Enrico Berlinguer rispose: «Molto volentieri. Passo un minuto in albergo dove mi aspettano per una intervista in TV e sono da voi». Mezz’ora dopo il segretario del Partito Comunista Italiano era seduto in un tavolo della pizzeria Catapano, assieme agli studenti. Era il 16 gennaio 1984 e, come racconta sull'Unità il giornalista Ugo Baduel, dopo aver presenziato all’assemblea per la pace, con una pizzata e qualche bicchiere di cannonau assieme a una quindicina di adolescenti, fra i 16 e i 18, concluse la sua ultima visita ad Oristano.

Quarant'anni dopo la sua morte, la Fondazione che porta il suo nome sarà ospite venerdì 14 giugno dello stesso liceo classico De Castro di Oristano, per un evento organizzato in collaborazione con l’Università di Cagliari e la Fondazione di Sardegna. L’appuntamento è alle 18 nell’aula magna della scuola in piazza Aldo Moro, un incontro di testimonianze e ricordi dei protagonisti di quella giornata particolare del 1984. Enrico Berlinguer la mattina discusse di pace, di politica e del Pci con gli studenti nella palestra del liceo, mentre la sera accettò l'invito di una di loro per andare a mangiare la pizza da Catapano, momento che era diventato quasi un evento nella solitamente tranquilla Oristano e che tanti, ancora oggi, ricordano nelle loro chiacchierate.

L’incontro di venerdì sarà coordinato dalla giornalista Vanna Fenu. A portare le loro testimonianze saranno Gabriella Angheleddu, conduttrice della casa editrice Galerie der abseitigen Künste ad Amburgo e insegnante di tedesco; Antonio Carta, già presidente regionale della Lega delle Cooperative; il giornalista Umberto Cocco; Andrea Pianu, responsabile di Legacoopsociali Sardegna; Ignazio Putzu, prorettore dell’Università di Cagliari e direttore del Dipartimento di Filologia, letteratura e linguistica; Franco Sotgiu, ex dipendente della Metallurgica del Tirso, dell’Ersat e di Laore e della giornalista Patrizia Mocci.

Alla discussione parteciperanno anche il presidente della Fondazione Enrico Berlinguer ed ex parlamentare, Salvatore Cherchi, l’ex rettrice dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo; Antioco Floris, professore ordinario di Cinema, Fotografia, Radio, Televisione e Media digitali al Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali dell'Università di Cagliari; Gianni Piras, presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Enrico Berlinguer e Pino Tilocca, dirigente scolastico del De Castro di Oristano e Contini di Terralba. Nel corso della serata sarà anche proiettato un estratto del documentario “Enrico Berlinguer: l'ultimo viaggio in Sardegna”, realizzato da studenti e studentesse della Facoltà di Studi umanistici di Cagliari, curato dai docenti Diego Cavallotti, Antioco Floris, Andrea Lotta e Marco Lutzu.

Come scrisse l’Unità, durante la pizzata da Catapano del 16 gennaio 1984, durata circa un’ora e mezza, Berlinguer tempestava di domande curiose e partecipi i suoi giovani commensali, dando loro rigorosamente del “lei”. E i ragazzi «rispondevano, sempre con il “lei”, ma con molta disinvoltura, impegno e allegria». Le parti si erano praticamente invertite rispetto alla mattinata, quando, durante l’assemblea, era stato il segretario del Pci a rispondere alle numerose domande rivolte dagli studenti. Fra i temi sottoposti al politico la Conferenza di Stoccolma, le impressioni sui suoi viaggi recenti nell'Est Europa, il disarmo unilaterale, le manifestazioni per la pace e la considerazione della politica, l’adesione dell’Italia alla Nato, alcune decisioni dell’Unione Sovietica e la guerra fredda con gli Stati Uniti.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni

Video

Viaggio nel laboratorio artigiano algherese delle tavole da surf richieste in tutto il mondo

Le nostre iniziative