Escursione archeologica tra le bellezze di Villanova

 V. MONTELEONE. È ormai considerato un appuntamento fisso l'escursione naturalistico archeologica lungo la costa di Villanova Monteleone, per godere veramente di una Natura incontaminata e delle sue bellezze paesaggistiche mozzafiato. Organizzata dalla "Cooperativa Laborintus", in collaborazione con l'amministrazione comunale di Villanova, la manifestazione è giunta alla settima edizione. Il raduno dei partecipanti è previsto per domani alle 8.30, nel sito archeologico di "Nuraghe Appiu" da cui si partirà per raggiungere la torre aragonese di "Badde e janas" e rientro al Centro servizi per pranzo. In serata, visita al parco archeologico. L'escursione è lunga circa 5 chilometri. La difficoltà è medio alta. Villanova Monteleone può vantare perle naturalistiche come il Parco archeologico di Pottu Codinu e di Nuraghe Appiu. La Torre aragonese di "Badde e janas" fu costruita nel 1638 per vigilare sulla costa allora battuta dai pirati musulmani, punto di avvistamento ottimale. Con una visuale di rara bellezza della costa da Capo Caccia a Capo Marargiu. E poi Sa Rocca Pinta e la spiaggia di Poglina.  Il percorso dell'escursione si articola, lungo il versante che si affaccia sulla litoranea Alghero-Bosa. Durante l'escursione si potranno osservare la tipica vegetazione mediterranea, forse i quali i grifoni che nidificano proprio in questa zona, ancora assolutamente intatta e poi le spettacolari formazioni rocciose di tufo grigio-azzurrastro erose dalla bizzarria della natura e del vento. Il Parco di Nuraghe Appiu è a circa 10 chilometri da Villanova Monteleone.  Allo stato attuale delle ricerche, lo scavo del villaggio, che con i suoi quattro ettari di rovine affioranti si prospetta uno fra i più grandi della Sardegna, ha restituito due "isolati". Per info e prenotazioni si possono contattare i seguenti numeri: 3474123879, 3299813841, 3381586752.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes