Parco tematico “Sevland”: la Warner Bros esaminerà il progetto degli ex operai Alcoa

Il progetto varca l’oceano per la valutazione da parte del colosso delle produzioni animate cinematografiche

PORTOVESME. Il progetto Sevland Park degli ex operai Alcoa ha suscitato l’interesse della Warner Bros Entertainment Inc: la celebre casa di produzione cinematografica e televisiva statunitense sarebbe pronta a fornire la propria collaborazione.

Il 27 dicembre l’associazione Sevland Park ha incontrato a Milano il responsabile italiano del colosso dello spettacolo che ha espresso grande curiosità per il progetto del parco a tema sulla Sardegna e ha dato la disponibilità a esaminare i progetti. Ai primi di gennaio il progetto del parco tematico Sevland sarà inviato ai vertici della Warner Bros a Burbank, in California dove ha sede la casa di produzione cinematografica.

La notizia è stata pubblicata ieri su Facebook da Massimiliano Basciu, ex lavoratore Alcoa e ideatore, insieme ai suoi colleghi, del grande progetto che ha partecipato anche al concorso “99 Ideas” per il rilancio del Sulcis, ottenendo una menzione tra i primi dieci più interessanti.

Il colosso americano, nel caso accettasse di collaborare al progetto, metterebbe a disposizione i mitici personaggi che hanno fatto la storia del cartoni animati e che insieme alla mascotte “Bronzino” di Sevland Park, tra fantasia e divertimento, farebbero conoscere ai visitatori la cultura, la storia, i monumenti e le tradizioni e i paesaggi della Sardegna rappresentati all’interno del parco tematico.

Il progetto degli ex operai Alcoa dovrebbe essere realizzato in un’area di cento ettari già individuata nella zona dell’Iglesiente. Sevland è illustrato nei dettagli nel sito internet www.sevpark.it.

Il progetto è ideato con l’obiettivo di creare sviluppo turistico ed economico del Sulcis Iglesiente. A gennaio – fanno sapere dall’associazione – saranno definiti con più certezze molti aspetti determinanti per far decollare la “Gardaland del Sulcis”.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes