La Nuova Sardegna

Cicu (FI) A Bruxelles

Alluvione, iter più veloce per il fondo di solidarietà

CAGLIARI. I fondi post Cleopatra, l’alluvione di novembre, arriveranno anche dall’Unione europea, dovrebbero essere intorno ai 16 milioni, perché i Comuni da soli non possono più sostenere il peso...

25 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. I fondi post Cleopatra, l’alluvione di novembre, arriveranno anche dall’Unione europea, dovrebbero essere intorno ai 16 milioni, perché i Comuni da soli non possono più sostenere il peso del disastro. A sollecitare e ottenere l’intervento della Commissione di Bruxelles è stato l’europarlamentare Salvatore Ciciu (Forza Italia) che ha chiesto al direttore generale per le politiche regionali, Walter Deffaa, di conoscere a che punto sia l’iter dei finanziamenti annunciati e in arrivo dal Fondo di solidarietà. «In Sardegna – ha scritto Cicu – l’alluvione ha messo in ginocchio non solo le infrastrutture, sempre sotto scacco, ma soprattutto inferto un duro colpo all’economia e all’agricoltura, che non si sono ancora risollevate dal disastro». Di fronte a questo scenario – sostiene l’europarlamentare – l’Unione deve fare la sua parte e in tempi rapidi nelle aule del Parlamento di Strasburgo e della Commissione europea. Dopo le sollecitazioni di Cicu, Deffaa ha organizzato un incontro bilaterale con il parlamentare per stabilire in queste settimane un rapido avanzamento dell’iter per l’erogazione del Fondo di solidarietà.

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative