Funtanazza, Soru querela Il Fatto Quotidiano e Libero per diffamazione

L'ex colonia di Funtanazza

Per il patron di Tiscali negli articoli vengono «adombrate presunte contraddizioni tra le mie battaglie per la salvaguardia dell’ambiente e la mia attività imprenditoriale»

CAGLIARI. «Ho deciso di querelare Il Fatto Quotidiano che ha pubblicato ieri delle affermazioni totalmente infondate e diffamatorie sulla mia persona e sul progetto di riqualificazione dell’ex colonia marina di Funtanazza, e il quotidiano Libero, che oggi copia e incolla l’articolo del Fatto».

Lo annuncia in una nota il segretario regionale del Pd sardo Renato Soru spiegando che «entrambi i giornali adombrando illazioni gravissime relative alla recente approvazione del progetto da parte della Regione Sardegna e lasciano intendere che suddetta approvazione, - e prima ancora l’emanazione del Piano Paesaggistico Regionale durante gli anni del mio governo -, siano avvenute con l’unico scopo di favorire un presunto "business milionario"». Soru sottolinea che «si tratta di affermazioni molto gravi e lontane dalla verità dei fatti».

«Vengono adombrate - spiega Soru - presunte contraddizioni tra le mie battaglie per la salvaguardia dell’ambiente e la mia attività imprenditoriale: ribadisco con forza che il progetto di recupero dell’ex colonia marina di Funtanazza rispetta totalmente il Piano Paesaggistico Regionale varato in Sardegna nel 2006, piano che rivendico con orgoglio perchè ancora oggi rappresenta uno dei modelli più avanzati di co-pianificazione del territorio e dei beni paesaggistici in Italia. A questo proposito», prosegue Soru, «voglio ricordare che il PPR, alla sua entrata in vigore, ha dimezzato la possibilità edificatoria nell’ex colonia di Funtanazza, passando da 70 mila metri cubi a 40 mila. Lungi dal lucrare posizioni di vantaggio, ho consapevolmente rinunciato a quelle volumetrie perchè ritenevo giusto anteporre un’idea di sviluppo rispettosa dell’ambiente e del bene comune ai miei interessi personali» spiega l’esponente dem.

«Al contrario, nei suddetti articoli viene maldestramente accostato il Piano Paesaggistico Regionale ad un mio presunto interesse speculativo e viene distorta completamente la ratio della norma che ha consentito in questi anni di salvaguardare le coste sarde da colate di cemento per migliaia di metri cubi, dal nord al sud dell’isola» denuncia Soru. «Il progetto di ristrutturazione a Funtanazza», sottolinea il segretario del Pd, «diminuisce notevolmente l’impatto ambientale sulla linea di costa, abbassando le altezze dell’edificio principale e recuperando, secondo normativa vigente, le corrispondenti volumetrie nella fascia retrostante i 300 metri dal mare, sotto forma di bungalow: ho più volte precisato, a tal proposito, che suddetti bungalow sono da ascrivere in tutto e per tutto alla proprietà della struttura alberghiera ed alla sua futura attività di accoglienza. L’articolo de Il Fatto afferma, al contrario, che si tratti di costruzioni destinate alla vendita ai privati, con l’intento di suffragare un impianto accusatorio pregiudiziale e totalmente privo di verifiche e di riscontri nella realtà» conclude Soru.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes