Premio “Simon Bolivar”, Salvatore Angius tra i candidati

CAGLIARI. Tra i finalisti del premio sudamericano “Simon Bolivar” c’è anche il giovane poeta sardo originario di Bonorva Salvatore Angius. Il poeta sardo ha ricevuto infatti la candidatura in una...

CAGLIARI. Tra i finalisti del premio sudamericano “Simon Bolivar” c’è anche il giovane poeta sardo originario di Bonorva Salvatore Angius. Il poeta sardo ha ricevuto infatti la candidatura in una delle tre categorie del più importante concorso Internazionale del Sud America. Il Premio Internazionale “Simón Bolívar” per le arti, le lettere e la scienza, è una rassegna di carattere biennale, un momento importante di riconoscimento del lavoro creativo nei settori del teatro, danza, arti figurative, letteratura, così come il lavoro di gestione, di promozione, innovazione e comunicazione. Il premio avrà tre differenti categorie in base all’età dei finalisti. Un primo premio allle persone che hanno superato i 60 anni conuna carriera di 35 anni, come minimo. Il secondo a chi ha compiuto 25 anni di carriera in una età tra i 245 e i 59 e infine una terza destinata a persone tra i 30 e i 45 anni con almeno 15 anni di lavoro.

Il premio "Simon Bolivar" sarà consegnato il 27 marzo del 2016, giornata mondiale del teatro proprio nel teatro “Simón Bolívar dell'isola di Margarita. Questi i finalisti:Alexander Vive (Belgio), Cesare González, Croce Acosta (Venezuela), Dan Tzopa (Romania), Enrico Nascimbeni, Francesco Verdinelli (Italia), Gabriela Montilla (Venezuela), Hugo Kogan (Argentina), Ileana Rigano (Italia), Iris Tocuyo, Gesù indriago campi, José Cheo Herrera, Jose Ramon Diaz, Lucienne Sanabria, Magaly Salazar Sanabria, Mariela Sottufficiale (Venezuela), Miguel Gutierrez (Costa Rica), Orlando Ascanio, Rafael Enrico Cárdenas (Venezuela), Rodrigo quadro del Pont (Argentina), Salvatore Angius (Italia), Stanislav Isaaev (Russia), Will kenn (Inghilterra), Yannelys Patino (Venezuela).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes