Aras, sit-in sotto il consiglio regionale

Cgil, Cisl e Uil oggi in commissione. Gli autonomi: posizioni diverse

CAGLIARI. I dipendenti di Aras sanno bene che questo è un momento critico per il loro futuro e hanno indetto per oggi (16 una nuova manifestazione sotto il Consiglio regionale per spingere sulla stabilizzazione nell’Agenzia Laore. L’associazione regionale allevatori che da oltre tre decenni si occupa con notevoli risultati dell’assistenza alla zootecnia sarda è stata messa in liquidazione dai commissari Aia e da settimane si susseguono gli incontri dell’assessorato regionale (anche presso il Governo)e le audizioni della commissione attività produttive. E proprio all’ora del sit in, è in programma quella dei sindacati Cgil, Cisl e Uil e del collegio dei liquidatori di Aras.

A rappresentare i lavoratori nel parlamentino presieduto da Luigi Lotto ci saranno il sindacato autonomo Confederdia e il Gruppo sit-in guidato da Paola Naitana, le due realtà che viaggiano in perfetta sintonia, raccolgono i maggiori consensi e che, fanno sapere, parleranno «solo dei provvedimenti legislativi che hanno sancito e regolamentato il passaggio del personale all'Agenzia Laore», mentre sottolineano di non condividere qualsiasi tipo di proposta presente nei documenti sindacali Cgil, Cisl, Uil alternativi all'applicazione della legge. Anzi, incalza il Gruppo sit-in, «chiediamo che si tenga conto della necessità di spacchettare le varie problematiche onde evitare che l'accumularsi di problematiche diverse causi i presupposti perché nulla si risolva».

Simile la posizione di Confederdia: «Ribadiamo la nostra contrarietà a qualsiasi soluzione alternativa che ci privi del ruolo pubblico e quindi della terzietà necessaria per offrire al comparto zootecnico un'assistenza tecnica corretta». Poi, «consapevoli dell'importanza del nostro ruolo e della necessità di non interrompere le misure comunitarie rivendichiamo il diritto di venire retribuiti anche in questa fase di transizione». Il pericolo, reale, è infatti che questa situazione di incertezza metta in crisi il comparto zootecnico che ha assoluto bisogno dell’apporto di veterinari, agronomi e del laboratorio di analisi di Aras. Per domani, invece, è convocata la commissione autonomia presieduta da Francesco Agus, dove sarà ascoltato il direttore dell'Agenzia Laore, Maria Ibba. (a.palm.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes