Dodici adolescenti sfidano la morte sui binari

Blue whale a Cagliari, i poliziotti mettono fine al “gioco”: salvarsi in extremis all’arrivo del treno

CAGLIARI. Emuli del “Blue whale”, il folle gioco che spinge gli adolescenti ad accettare sfide mortali. In questo caso si tratta di ragazzini che si appostano sui binari per scattare un selfie con il treno in arrivo, mentre tutt’attorno i compagni incitano il temerario di turno e riprendono la scena con gli smartphone. È successo alcuni giorni fa in prossimità della stazione ferroviaria di Cagliari: dodici giovanissimi tra i 14 e i 16 anni attraversavano i binari scavalcando le barriere intermedie all’arrivo del treno. Uno si è anche trattenuto al centro delle rotaie per poi saltare verso la banchina qualche istante prima che il convoglio lo travolgesse.

Sono stati individuati grazie alla collaborazione della polizia locale che, contattata dalla sala operativa del compartimento Polfer del capoluogo, è riuscita a rintracciare i giovanissimi protagonisti ancora all’interno della stazione. A segnalare al posto di polizia della stazione quanto stava avvenendo sui binari a poche centinaia di metri dal terminal di piazza Matteotti sarebbero stati alcuni macchinisti che hanno notato i ragazzini ai margini delle rotaie: quando intravvedevano il treno arrivare attraversavano i binari in modo tale da salvarsi in extremis.

Sul tratto segnalato sono intervenute alcune pattuglie della polizia locale che hanno posto fine al terribile gioco. Dopo aver annotato le loro generalità, tutti i ragazzi sono stati convocati con i genitori negli uffici della squadra di polizia giudiziaria compartimentale. Davanti agli agenti hanno ammesso le proprie responsabilità, palesando un atteggiamento remissivo e mostrandosi anche pentiti. Forse solo uno stupido gioco, ma è rimasto forte il dubbio negli uomini della Polfer che i ragazzini stessero sfidandosi al “Blue whale”, il gioco virtuale tanto di moda fra gli adolescenti che prevede cinquanta livelli di prove sempre più difficili e pericolose, sino all’ultima che è la sfida alla morte con il suicidio. Tutti i dodici ragazzini cagliaritani identificati dalla polizia locale sono stati sanzionati dalla Polfer per violazione al regolamento di polizia ferroviaria che prevede appunto il divieto di attraversamento dei binari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes