regione

Traffico di farmaci veterinari illegali, 30 indagati in Sardegna

Maxi blitz del Corpo forestale: perquisizioni e un arresto


04 ottobre 2020


CAGLIARI. Maxi operazione del Corpo forestale e vigilanza ambientale della Sardegna mirata a frenare il traffico di farmaci veterinari illegali utilizzati da alcune aziende sarde per raddoppiare o triplicare la produzione di latte. Tra ieri sera e oggi oltre 200 uomini del Corpo forestale hanno fatto scattare decine e decine di perquisizioni in aziende, ditte e allevamenti in Ogliastra, Cagliaritano, Sassarese, Nuorese e in altre zone dell'Isola. Oltre trenta le persone iscritte nel registro degli indagati, un trafficante di farmaci veterinari illegali è stato già arrestato, ma non si esclude che nelle prossime ore scattino altri provvedimenti. I farmaci veterinari illegali, da quanto si apprende, venivano importati dalla Romania e venivano poi utilizzati da alcune aziende per incrementare anche di molto la produzione di latte. Nel corso delle perquisizioni, ancora in corso, sono stati sequestrati ingenti quantitativi di farmaci potenzialmente pericolosi per la salute dell'uomo. Le indagini, coordinate dal pm, Andrea Vacca della Procura di Cagliari, sono partite alcune mesi fa e sono state seguite dal Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale e da alcuni reparti territoriali. (ANSA).

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.