La Nuova Sardegna

Le low cost alla conquista di Olbia orfana di Air Italy

di Giandomenico Mele
Le low cost alla conquista di Olbia orfana di Air Italy

Nuove compagnie puntano sul Costa Smeralda: l’ultima la greca Lumiwings 

09 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Il passaporto sanitario non c’è ancora e le frontiere dei Paesi Ue sono chiuse, ma le compagnie low cost puntano forte sull’aeroporto Olbia Costa Smeralda. Segno evidente di come la stagione turistica sia pronta a partire e Olbia si conferma tra gli scali più interessanti del Mediterraneo. L’ultima compagnia in ordine di tempo è la Lumiwings. Il vettore greco ha annunciato che collegherà Olbia con Parma, Perugia e Trapani due volte alla settimana a partire dal 6 giugno. Le tratte saranno operate con un Boeing 737-300 da 139 posti. I voli sono in vendita nel sito web della compagnia.

Boom low cost. Un chiaro segnale del boom delle low cost, per una stagione estiva “Summer 2021” ricca (68 destinazioni) ma anomala, viste le incertezze determinate dalla pandemia e dalla situazione sanitaria europea. Le vaccinazioni non viaggiano veloci come le prenotazioni, evidentemente. Fatto sta che ad anticipare la Summer 2021 era stata proprio Lufthansa, con la ripresa della tratta Monaco-Olbia effettuata il 27 marzo. Il collegamento sarà disponibile inizialmente due volte a settimana, per poi diventare quotidiano. Da giugno easyJet opererà collegamenti giornalieri tra l’aeroporto di Olbia e quelli di Bologna, Verona, Torino e fino a tre collegamenti settimanali tra Olbia e Bari. I nuovi voli estivi saranno attivi dal 28 giugno fino al termine della stagione. Le nuove rotte saranno in vendita dal 16 aprile e arricchiranno il network di voli domestici dello scalo di Olbia, già collegato dalla compagnia con Malpensa, Napoli, Venezia e, a partire dal 28 maggio, anche con Bergamo.

Il caso Olbia. I movimenti delle low cost sul Costa Smeralda hanno attirato le attenzioni degli esperti di trasporto aereo, come recentemente rivelato dal Corriere della Sera. Lo scalo gestito da Geasar, considerato un approdo di passeggeri stranieri “alto spendenti”, ha puntato sui vettori stranieri e su due a basso prezzo, easyJet e Volotea, perché più in sintonia con le strategie del territorio. Per anni la presenza prima di Meridiana e poi di Air Italy, avevano tenuto alla larga le ultra-low cost come Ryanair e l’ungherese Wizz Air, che cercavano da tempo di portare turisti nel nordest dell’isola. Dal 29 aprile quella barriera sarà abbattuta e Wizz Air inaugurerà il volo Malpensa-Olbia. A maggio i biglietti andata e ritorno toccano i 25 euro, a luglio i 50 euro. Geasar ha già annunciato quattro nuove rotte estive operate da easyJet e altrettante operate da Wizz Air. La prima collegherà quotidianamente Olbia con Bologna, Verona e Torino, mentre assicurerà tre collegamenti settimanali con Bari. La seconda invece ha già messo in commercio i biglietti a partire da 9,99 euro per Malpensa, Bologna, Verona e Treviso.

Tutto esaurito. Ci sarà così tanta concorrenza su Olbia che soltanto dagli scali lombardi (Malpensa, Linate, Bergamo) in un giorno, il 24 luglio, decolleranno in andata 19 voli (e oltre tremila posti disponibili) in vendita da Alitalia, Volotea, easyJet, Wizz Air e Neos. In tutto questo l’incertezza attorno alle sorti di Alitalia rischia di lasciare le briciole alla newco Ita. La prossima estate Wizz Air disporrà di quattro basi aeroportuali in Italia, ma il vero colpaccio è l’approdo a Olbia, con gli Airbus A320 e A321. Non soltanto portando clienti da Milano Malpensa (dove i voli dal 2 giugno diventeranno due al giorno), ma anche da Bologna, Verona e Treviso. EasyJet conferma di puntare su Olbia con cinque nuove rotte estive (che diventeranno così 23 tra nazionali e internazionali). Conferme e novità per la low cost spagnola Volotea che non solo aprirà una nuova base estiva a Olbia, posizionando un Airbus A319, ma ha annunciato anche di voler mettere in vendita oltre 500 mila posti tra la Sardegna e la Penisola, cioè il doppio di quelli offerti nel 2019 prima del Covid, avviando pure le rotte con Catania e Cuneo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
La sentenza

Sassari, nuova assoluzione per l’ex presidente del Policlinico Sassarese Piero Bua

di Nadia Cossu

Video

Alessandra Todde: «L'Einstein Telescope potrà trasformare il territorio, occasione straordinaria per l'isola»

Le nostre iniziative