regione

Moby Prince: trent'anni fa il rogo e la morte di 140 persone

Quattro pagine sul giornale di oggi per ricordare la tragedia e i suoi misteri irrisolti


06 giugno 2022


SASSARI. Per Ilenia sarebbe dovuta essere la prima volta in Sardegna, la terra del papà, agente di polizia penitenziaria in servizio a Pisa. Sul traghetto per Olbia la famiglia Canu era al completo: c’erano il padre Angelo, 28 anni, la madre Alessandra Giglio, 26, e la sorellina Sara, 5 anni. E appunto Ilenia, appena 15 mesi. Rientravano a Burgos per fare conoscere ai nonni la nuova arrivata. Ma nell’isola non arriveranno mai. La loro vita si spezza il 10 aprile 1991 sulla Moby Prince insieme a quella di altre 136 persone nella più grande strage della marineria civile italiana.

Gli articoli di Alessandro Pirina, Alessandra Sallemi e Silvia Sanna che rievocano la vicenda sul giornale in edicola e nella versione digitale

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.